√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 
Tu sei qui:  Home > Forum musica e opera lirica > Discussioni Forum

Risposte per il messaggio:
Per passare da un semitono all'altro la gola entra in funzione?

 

Vai a:

 
 
 
  • Autore: Selene, 30/05/2008

  • Ciao a tutti, avrei bisogno gentilmente di un chiarimento: quando faccio i vocalizzi o una scala e passo da un semitono all'altro (es do do#) la gola entra in gioco? Cioè quando cambio la nota devo farlo tramite la gola? Grazie a tutti coloro che vorranno chiarirmi le idee...ciao ciao Selene!
  • Autore: Alida, 01/06/2008

  • No no no no no! Alt! La gola MAI e poi MAI! Piuttosto usa i piedi, le orecchie, qualsiasi cosa, ma la gola deve essere dimenticata! Ovviamente scherzo per quanto riguarda le orecchie e i piedi, ma TUTTO (proprio tutto) va fatto con il diaframma, più precisamente con un movimento progressivo del diaframma. Man mano che si apprende l'uso del diaframma, la gola spontaneamente cade in secondo piano: rimane solo come "canale" attraverso cui passa l'aria, ma non come "veicolo" della fonazione. Pensala così: come una galleria in cui deve passare una macchina. La macchina è per così dire "spinta da qualcuno dietro", ed è il diaframma. Per passare nella galleria, la spinta deve essere costante e dal diaframma. Se tu usi la gola, è come se stringessi le pareti della galleria. Come puoi pretendere che l'auto passi? Spero di averti chiarito il tutto! Ali.
  • Autore: Selene, 02/06/2008

  • Grazie tantissimo 6 stata davvero chiarissima...molto meglio di tutti quei libri che ti confondono le idee! Grazie ancora a presto un bacione Selene
  • Autore: Yuri, 20/01/2010

  • Alida, se permetti, a Selene hai chiarito tutto a parole, ma i fatti ti contraddicono: il diaframma e' l'unico muscolo che non puo' essere utilizzato durante il canto. Esso e' un muscolo "involontario" e rimane inerte una volta cominciata la sua risalita. Non c'e' modo di usarlo ai nostri fini. Mia cara, TUTTO tranne il diaframma! E la gola? Considerando che è un risuonatore e che è in essa che si trova la laringe, e che in essa e nella bocca che il suono prende la sua forma (e chiamiamole insieme oro-faringe!): si, Selene, anche e in special modo con la "gola"!! L'apparato risonatore si aggiusta con cambiare delle vocali e man mano che sali nel registro vocale (ciò che è permesso dai vari muscoli che coordinatamente cambiano la tensione e perciò la nota che emetti. E qui lancio un messaggio a tutti: studiare canto non è fare solo vocalizzi. Senza nessuna nozione basica di fisiologia, acustica e anatomia si è preda di ogni baggianata propinata in giro. Saluti e buono studio
  • Autore: akenaton, 05/08/2010

  • Sì, anche secondo me Alida dice proprio delle cose che sono scritte nei libri ma che non trovano rispondenza nella reale fisiologia del canto e del suono. Non voglio offendere nessuno, tuttavia mi prendo la piena responsabilità di quello che dico: non significa nulla che la nota la fa il diaframma, come a quando a me dicevano quando canta fai il vomito. Ma figuriamoci!! La nota la fa gola, e il semitono anche, si deve sentire che la muscolatura laringea si adatta via via a TUTTE le note, compresi semitoni. Non è vero che la gola è un passaggio e basta, è proprio invece la sede e l'origine dei suoni. Bisogna però vedere COME deve lavorare correttamente la gola, se i suoi muscoli si contraggono il suono non sarà ben sostenuto dal diaframma, mentre se i muscoli si rilassano il suono galleggerà sempre meglio, ma fare questo è molto difficile. Quello di cui si parla quando si dice che ci deve passare solo l'aria senza che interferisca col suono è semmai il COLLO; ma la GOLA, insomma le due corde vocali, eccome se devono lavorare, e anche tanto!
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/6/16 20:51
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok