√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Convenzione soci liricamente Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 
Tu sei qui:  Home > Forum musica e opera lirica > Discussioni Forum

Risposte per il messaggio:
Grande dubbio

 

Vai a:

 
 
 
  • Autore: Paolo V, 21/04/2012

  • Ciao a tutti, sono nuovo del forum e mi trovo davanti a una scelta importante. Ho 30 anni e ho iniziato da circa un anno a studiare canto e teoria e solfeggio. Secondo la mia insegnante apprendo molto rapidamente e potrei tentare, il prossimo anno, l'ammissione al conservatorio. Dovrò prima sostenere il secondo esame preaccademico. Sono tuttavia dubbioso se indirizzarmi verso il conservatorio o prepararmi per l'esame di ammissione presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Il corso di canto alla scuola civica è suddiviso in preaccademico, triennio e biennio e prevede le stesse materie del conservatorio. In oltre lavorano validissimi insegnanti. Quello che vorrei capire è se, sotto il profilo professionale venga discriminato un cantante che non ha frequentato il conservatorio o se non fa differenza. Vedendo i concorsi e le audizioni ho notato che non viene richiesto il diploma, ma all'estero cosa avvinene? Vale la pena sacrificare un pò la preparazione per il pezzo di carta e successivamente perfezionarsi? In pratica un diplomato in questa scuola è equiparabile ad uno uscito da un conservatorio? Un grazie in anticipo per l'interessamento.

Questo messaggio non ha ancora avuto risposte.

Scrivi una nuova risposta Scrivi una nuova risposta

Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 6/4/20 12:28
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok