√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 
Tu sei qui:  Home > Forum musica e opera lirica > Discussioni Forum

Risposte per il messaggio:
agilità soprano lirico

 

Vai a:

 
 
 
  • Autore: chiara, 04/05/2014

  • Salve a tutti, ho diciassette anni e studio canto lirico da tre. Contrariamente a quanto pensano in molti la mia voce, nonostante la mia giovinezza, è parecchio sviluppata, tanto da suscitare sempre stupore durante concerti o rassegne o saggi. Attualmente sono un soprano lirico, e non ho problemi a toccare i sovracuti (di norma mi fermo al fa diesis). Però non sono molto agile, in velocità ho difficoltà a scandire bene le note. Ora vorrei sapere se l'agilità è qualcosa che si può guadagnare con lo studio oppure è qualcosa per cui si deve essere predisposti
  • Autore: Oblomov, 09/11/2014

  • Ciao, mi spiace che nessuno, probabilmente più qualificato di me, abbia risposto. Tu parli del Fa sovracuto della regina della notte, giusto, non del Fa4? Beh, è una nota piuttosto alta, non è scontato non avere tensioni a queste altezze e con le tensioni non manovri bene la voce, è come una macchina che va a 300 all'ora con problemi di aderenza nelle curve. Dove hai il passaggio? Non dovresti averlo oltre il Do4, penso. Non significa che deve passare subito alla voce di testa, ma che non resisti di gola all'alleggerimento della voce, e la rinforzi tramite appoggio e risonanza, le labbra ben protese, seppur ciò dipenda dall'effetto che vuoi ottenere, puoi allargare la bocca in orizzontale per suoni più chiari e aperti, però non devi spalancare e perdere l'appoggio. Naturalmente il meccanismo vibratorio tende ad essere di testa, cioè meccanismo leggero, dopo il Fa4, se non cerchi di aggiungere petto di gola o spingendo, lo otterrai con il twang orale cioè la risonanza dell'area faringea, l'appoggio e la conseguente compressione ottimale a livello glottico (il suono sul fiato ideale) questo maschera e amalgama con naturalezza (lo so è un ossimoro) i passaggi di registro, rendendoli ottimali per l'altezza che si vuole produrre, nè più ne meno. Vado alla cieca non avendo altri elementi, visto che probabilmente molte delle cose che ho detto le sai già meglio di me. Sappi però che è facile che la laringe salga e che tu costringa e/o spinga perchè tendi a perdere adduzione e ti senti psicologicamente rigida sulle note alte.
  • Autore: Oblomov, 09/11/2014

  • Ciao, mi spiace che nessuno, probabilmente più qualificato di me, abbia risposto. Tu parli del Fa sovracuto della regina della notte, giusto, non del Fa4? Beh, è una nota piuttosto alta, non è scontato non avere tensioni a queste altezze e con le tensioni non manovri bene la voce, è come una macchina che va a 300 all'ora con problemi di aderenza nelle curve. Dove hai il passaggio? Non dovresti averlo oltre il Do4, penso. Non significa che deve passare subito alla voce di testa, ma che non resisti di gola all'alleggerimento della voce, e la rinforzi tramite appoggio e risonanza, le labbra ben protese, seppur ciò dipenda dall'effetto che vuoi ottenere, puoi allargare la bocca in orizzontale per suoni più chiari e aperti, però non devi spalancare e perdere l'appoggio. Naturalmente il meccanismo vibratorio tende ad essere di testa, cioè meccanismo leggero, dopo il Fa4, se non cerchi di aggiungere petto di gola o spingendo, lo otterrai con il twang orale cioè la risonanza dell'area faringea, l'appoggio e la conseguente compressione ottimale a livello glottico (il suono sul fiato ideale) questo maschera e amalgama con naturalezza (lo so è un ossimoro) i passaggi di registro, rendendoli ottimali per l'altezza che si vuole produrre, nè più ne meno. Vado alla cieca non avendo altri elementi, visto che probabilmente molte delle cose che ho detto le sai già meglio di me. Sappi però che è facile che la laringe salga e che tu costringa e/o spinga perchè tendi a perdere adduzione e ti senti psicologicamente rigida sulle note alte.
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/7/16 17:15
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok