√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 
Tu sei qui:  Home > Forum musica e opera lirica > Discussioni Forum

Risposte per il messaggio:
» Opinioni sui nuovi cantanti

 

Vai a:

 
 
 
  • Autore: Alida, 01/09/2008

  • Vorrei sondare un po' i gusti degli studenti di canto moderni e chiedervi opinioni sui cantanti lirici famosi del tempo, quali Netrebko, Garanca, Dessay, Alagna, Florez, Bartoli etc... Per quanto mi riguarda, classifico gli ultimi due una categoria "superiore" rispetto ai primi 4, perché li ho sentiti dal vivo. Premetto che comunque, nonostante sia indubbiamente talentuosa, non amo molto il timbro di Cecilia Bartoli. Premetto inoltre che io credo che la Netrebko non canti ma ululi la sua bella voce, e che abbia una pronuncia repellente ed una seria difficoltà nell'interpretare CON PROFONDITA' i ruoli; che la Dessay ha un notevole strumento, ma il timbro è troppo nasale e (forse esagero) canta e si muove come se fosse al ballo di S.Vito; di Alagna, dopo lo scandalo della Scala, non dico nulla... Insomma il punto è questo: a me pare che nessuno di essi (a parte gli ultimi due, Florez e Bartoli) meriti la fama che ha, ma sono un'ipercritica e vorrei sapere se mi sbaglio o se forse esagero.
  • Autore: Tiziana, 16/09/2008

  • Sono abbastanza daccordo con i tuoi giudizi, ma non butterei a terra la Netrebko, forse non ha un'ottima dizione e non si immedesima troppo nei personaggi, ma ha una bellissima voce! Florez è molto bravo, sulla Bartoli avrei dei dubbi: l'ho ascoltata dal vivo all'Auditorium di Roma, ero in platea e sentivo a malapena la sua voce. Ha una buona tecnica ma non ha studiato bene come amplificare il suo suono. E' bravissima nelle agilità, ma scadente nella voce, come spiegare meglio: a parere mio non ha un suono esterno! Però devo ammettere che è stata molto intelligente nella scelta del repertorio, perchè la sua voce non essendo amplificata avrebbe fatto fiasco in un repertorio verdiano ecc, invece cantando Mozart, Vivaldi, barocco e arie antiche la mancanza si nota, ma poco!! Paragonata alla Berganza, alla Obratzova, alla Baltsa, la Bartoli rende davvero poco. Questo è quanto penso, ma ovviamente sono aperta a tutte le repliche possibili!
  • Autore: Alida, 17/09/2008

  • Purtroppo nella Netrebko si riscontrano, a mio parere, carenze tecniche: nel ruolo di Lucia di Lammermoor (peraltro non adatto a lei che ha una voce troppo pastosa che in un ruolo leggero risulta un po'... impastata) non ha eseguito NESSUNO dei trilli dell'aria "Ardon gli incensi...Spargi d'amaro", il che vuol dire due cose: o non li sa fare, e allora non è molto accorta nell'accettare un ruolo così (e ritengo poco saggi quelli che l'hanno scelta, e il pubblico se non se n'è accorto è ignorante), oppure non sa farli abbastanza bene, e non si sentivano, il che è grave. Comunque sì, la voce è bella, ma mi fa arrabbiare chi crede di poter arrivare a fare quello che vuole di un compositore: nessuno di noi ne ha il diritto. Invece per quanto riguarda Dessay? (Sulla Bartoli avevo sentito anch'io voci a riguardo della sua scarsa potenza vocale)
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/11/16 05:08
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok