√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 
Tu sei qui:  Home > Forum musica e opera lirica > Discussioni Forum

Risposte per il messaggio:
AIUTO!!! STUDIO CANTO LIRICO DA 3 ANNI E HO 24 ANNI!!!

 

Vai a:

 
Scrivi una nuova risposta al messaggio: AIUTO!!! STUDIO CANTO LIRICO  DA 3 ANNI  E HO 24 ANNI!!! Scrivi una nuova rispostaTorna ai messaggi del forum: Il Forum dei cantanti Torna alle domande
Cerca in questa discussione  
Vai alle risposte:|1 - 20| |21 - 30| |Successiva|
 
 
  • Autore: vichi, 30/11/2007

  • Ciao! Sono Vichi dalla Grecia e ho cominciato canto lirico a 22 anni. Ho fatto 2 anni e adesso ho iniziato il terzo. Sono un soprano drammatico. Pensavo di cominciare una vita nuova in Italia e di continuare gli studi di canto lì. Ho pensato di trasferirmi in Toscana. Vorrei farvi questa domanda: sono troppo grande per il canto lirico e per una carierra da cantante? Se verrò in Italia, cosa dovrò fare per i miei studi? Cioè potrò fare esami privati o in conservatorio? Per partecipare ad audizioni e opere occorre avere il diploma o soltanto sapere cantare e leggere musica? Per cominciare una carriera quali sono le cose che devo saper fare? Avere una bella voce, sapere teoria e solfeggio? Che cosa si può fare se non riesco ad entrare in un teatro lirico? Scusatemi per tutte le domande ma sono ansiosa per tutto questo!Grazie a tutti (a chi vuole discuttiamo tramite msn: missisipiblues@hotmail.com)
  • Autore: Mae, 02/12/2007

  • Carissima:
    lo studio del Canto non ha limiti di età; i tuoi 23 anni vanno benissimo per lo studio sia come privatista che come interna ad un Conservatorio. Intanto bisogna considerare che per cantare non viene richiesto alcun titolo di studio specifico, basta conescere bene il solfeggio e saper cantare.
    Bisogna poi valutare se i tuoi diplomi acqisiti in Grecia siano riconosciuti in Italia (non credo, ma bisogna informarsi), tuttavia se canti bene, puoi fare l'esame di solfeggio e di compimento inferiore anche come privatista; se ottieni la votazione di 8/10, potrai iscriverti al 4º anno nel Conservatoro che ti ha conferito il "Diplomino" ed in 2 anni da interna, diplomarti senza problemi.
    Quando sarai in grado di cantare bene, potrai fare concorsi per farti conoscere ed audizioni nelle varie agenzie per Cantanti lirici, saranno poi tali agenzie ad inserirti nei vari teatri.
    Questo è tutto quello che ti serve sapere, adesso aggiungi determinazione e studio....noi ti aspettiamo.(Cosa stai cantando adesso?) Mae
  • Autore: vichi, 04/12/2007

  • Grazie tante cara Mae! Le tue informazioni mi hanno dato sollievo per la mia situazione! Se non sei legato ad una agenzia è difficile cantare in un'opera? Per esempio non è possibile iniziare la carriera con le audizioni che fanno ogni tanto? Come è possibile entrare in un'agenzia? Si deve pagare o si entra soltanto con audizioni? Cioè si può entrare solo se sei molto bravo? E' possibile diventare una grande cantante o entrare a far parte di un'agenzia senza il diploma del conservatorio? Le agenzie in italia trovano lavoro solo nei teatri d'Italia o nei teatri di tutto il mondo? Siccome l'Italia è la patria dell'opera, è anche il paese in cui ci sono più feste, concerti, teatri d'opera, concorsi di musica classica, conservatori, insegnanti... rispetto agli altri Paesi quali Austria o Francia? Voglio dire: sarà piu facile vivere e mantenersi in Italia facendo la cantante anzichè in Grecia? (Mae io non canto ancora molte arie perchè sono all'inizio e non ho ancora curato molto bene la mia voce. Per ora lavoro su arie antiche e desidero sapere tutte le cose che succedono sul canto lirico in Italia per decidere se sono troppo grande per continuare il canto e abbandonare la lotta, o se vado bene e posso essere ancora tempo per raggiungere il mio sogno....) Mille grazie Mae!!!!
  • Autore: Mae, 07/12/2007

  • CIAO VICHI:
    il tuo entusiasmo è talmente grande da sembrare incontenibile.
    Vediamo.
    In Italia ci sono anche dei concorsi che possono darti la possibilità di debuttare un'opera, ma non sempre è facile vincerli...
    Tuttavia la tua età è perfetta per provare, anche se da quanto scrivi sei un pò indietro con lo studio.
    Dovresti imparare a cantare BENE almeno 5 romanze d'opera (tutte in lingua originale) per poter provare con i concorsi, poi per le audizioni servono comunque delle arie d'opera (O mio babbino caro proprio non basta); poi ci sono concorsi di musica da camera che però non servono per cantare nei teatri.

    Le agenzie per i cantanti, forniscono cantanti ai teatri sia in Italia che all'estero (basta una agenzia)e che io sappia, non si paga per entrarvi, ma bisogna saper cantare e conoscere delle opere complete(il diploma non è necessario come già ti scrissi).
    Non conosco la situazione lirica della Grecia, anche se tutti sappiamo che è il paese d'origine della Grande Maria Callas; questo forse potresti raccontarcelo meglio tu che vivi lì.
    (In che città vivi?)
    Io ho avuto un compagno di studi Greco, Nicolas P. , Basso che era venuto in Italia per studiare lirica in una Accademia, ma, finito il corso, è tornato in patria.
    Non sei certo troppo grande per studiare, tuttavia ti consiglio di darci dentro, altrimenti il tempo passerà senza vederti cantare una vera aria d'opera.
    Che dicono i tuoi insegnanti di canto?
    Certo è che se vuoi studiare Lirica, il paese migliore è senz'altro l'Italia; l'Austria andrebbe bene se tu volessi approfondire il repertorio Mozartiano; in Francia, mi risulta che gli studi siano ancora più difficili che in Italia.
    Senza conoscerti e senza averti sentito cantare, non posso dare giudizi, tuttavia il mio consiglio è che se ti piace la Lirica, puoi e devi farcela; non partire però dal tuo paese senza aver messo insieme almeno 2 o 3 arie anche solo da far ascoltare a chi ti avrà come allieva. Non pensare alle opere o ai teatri prima di aver imparato a cantare, altrimenti saranno sogni... sprecati.
    (Se studi bene, con un buon insegnante, tra un paio di anni potresti cantare bene le 3 arie).
    Ti abbraccio forte e ti aspetto qui, qualora volessi chiacchierare un pò con me.
    Mae
  • Autore: vichi, 07/12/2007

  • Ciao Mae! Io vivo ad Atene! Qui la situazione su questo argomento é miserabile!! Abbiamo un teatro d'opera e tutte le cantanti entrano per raccomandazione. Rare volte annunciano le audizioni, e non fanno concorsi. Alla maggioranza dei greci non piace la lirica, quindi ci sono poche occasioni. Anche a me non piace la Grecia per molte cose! C'è molta corruzione qui e voglio andare via! Lo so che non sono ancora pronta per partire perchè tecnicamente sono ancora impreparata, ma io elaboro tutte queste domande per sapere come funzionano le cose in Italia, prima di trasferirmi. Quando arriverò avrò anche altri problemi(trovare lavoro, casa, conviventi, avrò pochi soldi) e devo avere da prima una "mappa" ,una "illustrazione" circa il mio percorso di canto in Italia. Avendo questa mappa sceglierò da sola tutti i passi da fare per giungere alla destinazione! Credimi, non penso di cantare adesso nei teatri: non sono pronta, però Voglio Conoscere! Io studio al conservatorio nazionale di Atene e ho un insegnante diplomato in questo conservatorio e poi ha fatto 4 anni in Germania. Mi dice che ho una voce forte e grossa. Dice che sono una soprano drammatico e mi consiglia di studiare molto molto perchè questa voce è rara e molto ricercata pertanto potrei fare una buona carriera. Io mi sono fidata perchè non ho una grande cultura in materia di lirica, perchè prima ascoltavo altri tipi di musica e la mia insegnante mi ha indirizzato verso il canto lirico dicendomi che la mia voce è adatta per cantare opera. Ho seguito il suo consiglio ed ora mi ritrovo ad amare l'opera. Che ne dici? E tu Mae quanti anni hai? che studi? Hai msn messenger di parlare in privato? Mille grazie per le informazioni! Baci
  • Autore: Mae, 07/12/2007

  • CARA VICHI, leggo con amarezza che anche nel tuo paese si vive di raccomandazioni e favoritismi e qui da noi non è molto meglio! Però ci sono molte attività e va anche detto che gli Italiani sono molto "esterofili" e questo sarebbe un punto a tuo favore. In Italia ci sono parecchi studenti stranieri che seguono il progetto "Erasmus" per frequentare i vari Conservatori e, nelle città universitarie, si possono avere varie possibilità di alloggio anche in comune con altre ragazze. Se è vero che a 24 anni possiedi già una voce di soprano drammatico, confermo quel che dice il tuo insegnante: studia tanto tanto perchè di voci importanti che cantano bene, ce ne sono pochine. Credo che il tuo percorso culturale sia stato notevole, nella musica leggera i sentimenti e le passioni che viviamo con l'Opera sono quasi inesistenti, quindi ritieniti fortunata nell'aver conosciuto questo mondo che tanto ci rende vivi "dentro".
    Per quel che mi riguarda...lasciamo un pò di suspance...che ognuno abbia di me l'immagine che preferisce. Studio, si. Tanto. Per me e per tutti coloro che richiedono il mio aiuto, ma non è faticoso anzi, è bellissimo!!!
    Da ultimo ti sprono a parlare col tuo insegnante chiedendogli di farti cominciare a studiare qualche aria adatta alla tua voce e che potrà servirti per concorsi (ne servono 5/6) o per le audizioni (perchè non provi "Io son l'umile ancella" dall'Adriana Lecouvreur di Cilea?), inoltre ti consiglio di ascoltare tanto i Grandi di un tempo per avere un'idea concreta di quanto e come devi studiare.
    Forza Vichi, puoi farcela..... le porte dell'Italia sono sempre aperte. Un bacio, stavolta. Mae
  • Autore: vichi, 10/12/2007

  • Purtroppo non posso andare in Erasmus perché io studio al Conservatore di Atene che non prevede questo scambio culturale, perchè è possibile solo all'Universita. Grazie tante per le tue informazioni!!!! Allora io sono soprano drammatico ma la mia voce è in continua evoluzione. Ho bisogno ancora di molto studio. Inoltre devo imparare il solfeggio perchè sono ancora all'inizio, per questo sono in ansia perchè non so se ce la fa farò!!! Ho parlato con un italiano che studia canto e mi ha detto che ha preparato l'esame di solfeggio in un anno (era privatista)!!! In Grecia non si può fare l'esame di solfeggio da privatista, ma bisogna frequentare il conservatorio. Ma è possibile in tutta Italia fare gli esami da privatista? In teoria si possono studiare tutte le materie da privatista e fare gli esami da privatista e prendere ugualmente un diploma di conservatorio? Grazie tante e scusami per tutte queste domande che forse ti sembreranno stupide ma io non so come funzionano le cose in Italia. Qui è molto diverso!!!! Baci
  • Autore: Mae, 11/12/2007

  • CIAO VICHI:
    è vero, in Italia si possono dare gli esami complementari da privatista e conseguire ugualmente il diploma.
    Quello che è più problematico, è doversi pagare gli insegnanti per prepararsi.
    Si, in un anno si può decisamente prendere la licenza di solfeggio, se da te bisogna studiare in Conservtorio, e già ci sei, non vedo dove sta il problema.
    Segui il tuo insegnante e studia bene teoria e solfeggio e prenderai il tuo diploma come tutti quanti; non è una cosa da cervelloni, basta studiare.
    Come vedi, la cosa fondamentale è studiare e a 24 anni puoi riuscire benissimo.
    Coraggio, Vichi, siamo tutti con te! Mae
  • Autore: vichi, 19/01/2008

  • Ciao Mae e tutti! Non posso smettere di fare domande. Sempre nella mia mente c'è la musica! Volevo questa volta chiederti per diventare una cantante, oltre alla tecnica e al solfeggio, occorre sapere suonare anche il pianoforte? Perchè se si deve studiare un ruolo d'opera come si fa se non suoni il pianoforte e se non ci sono i soldi per una pianista? Volevo chiederti anche se si può imparare un ruolo o una canzone che non si sa, semplicemente vedendo solo la partitura e poi cantare le note che vedi? (se ha già ha preso la licenza del solfeggio). Il solfeggio aiuta ad imparare la partitura senza avere l'aiuto del pianoforte?) Grazie Mae per le tue risposte e il tuo coraggio e ottimismo!!!:)
  • Autore: Mae, 20/01/2008

  • CIAO CARISSIMA e vulcanica Vichi, ti capisco, sai?
    Vediamo: per imparare un ruolo occorre almeno una tastiera per poter suonare anche col tastino, la melodia da memorizzare.
    Poi andrebbe fatta una verifica con un pianista per controllare che quel che hai studiato è tutto giusto.
    Per imparare una romanza, lo si potrebbe fare anche solo con la musica ed un...disco registrato bene (a volte, in alcune incisioni dal vivo, ci sono errori di solfeggio, ma è normale, capita) tuttavia in un'incisione fatta in sala, si trovano brani eseguiti correttamente dal punto di vista musicale ma, un buon pianista è indispensabile per imparare un ruolo completo.
    Col solo solfeggio si va poco lontano, ci vuole anche una tastiera, non solo per vocalizzare, ma anche per imparare la giusta melodia.
    E'comunque previsto,nel programma di Conservatorio Italiano, il corso e l'esame di pianoforte complementare che, se fatto bene, aiuta molto.
    Ti sei fatta una idea più chiara del percorso? Spero di si, altrimenti ci troviamo ancora qui per discutere sull'argomento. Un abbraccio. Mae
  • Autore: vichi, 20/01/2008

  • Ciao Mae!!! "vulcanica" ??hehehehehe! Solo dai miei amici ascolto queste tipi di parole che sanno come sono. Mi sembra strano un po' che mi hai capito da 3-4 mail. Brava!!! Devi essere molto nel tuo lavoro anche se non so che cosa fai specialmente. Allora per il pianoforte se sei un privatista quanti anni deve fare per raggiungere di suonarlo da sola, e imparare ruoli da sola???? C'è un limite di età per entrare in conservatorio? e per entrarci quali esami dai?? solo il canto?? o anche deve dare esami come solfeggio o prima vista eccetera. Grazie per la tua pazienza:)un abbraccio:)
  • Autore: Mae, 20/01/2008

  • BUONA DOMENICA, Vichi!
    Non credo che qualcuno possa dare l'esame di Pianoforte complementare da privatista senza un buon insegnante privato che possa prepararlo e guidarlo.
    Per entrare in Conservatorio, c'è per le donne, il limite di età di 25 anni (in alcuni casi però, prendono anche quelle più vecchie); si sostiene l'esame di ammissione (domande entro il 30 Aprile)e basta eseguire un'aria e dare una semplice dimostrazione di musicalità (intonare una frase musicale) poi, entrati, si seguono i corsi di teoria e solfeggio, pianoforte complementare e canto corale. Al termine di questi corsi si sostengono gli esami di Teoria e solfeggio e Canto (compimento inferiore). Superati questi 2 esami, si accede al corso superiore e si continuano i corsi di Pianoforte e si aggiungono Armonia complementare, Letteratura poetica e drammatica, Storia della Musica e Arte scenica (tutti i corsi si seguono in Conservatorio).
    Superati tutti gli esami di fine corso, si può accedere all'esame di Diploma.
    Se sei brava e segui tutti i corsi e ne superi i conseguenti esami, in 6 anni ce la fai. (Ce la fanno tutti!)Quindi....Forza Vichi! Mae.
  • Autore: vichi, 20/01/2008

  • Ciao! Molto interessante! Volevo chiederti quali sono i conservatori più buoni a Milano, perchè a settembre ci andrò da volontaria per un anno (in quel periodo avrò imparato bene l'italiano e avrò conosciuto amici per vivere insieme dopo il volontariato e lavoro anche più facile cosi credo!) e volevo sapere a Milano quali conservatori valgono. Inoltre sai se è facile trovare lavoro e conviventi? e quanto è lo stipendio a Milano più o meno per 8 ore oppure part-time? Grazie :)
  • Autore: Mae, 22/01/2008

  • CIAO Vichi! A Milano c'è un unico Conservatorio (come in tutte le altre città) ed è intitolato a Giuseppe Verdi ed è una validissima istituzione (antico palazzo proprio in centro). Quello che è interessante è che ci sono ben 10 classi di Canto, quindi più possibilità di entrare. Se verrai in Italia ti accorgerai che, nelle città universitarie, ci sono molte possibilità di alloggio da condividere con studenti, ma anche Convitti ed altro, però sicuramente Milano è una delle città più care dell'Italia... Trovare un lavoro non dovrebbe essere difficile, bisogna però valutare se con quello che prendi riesci a mantenerti e a poter al contempo frequentare la scuola. Sono valutazioni non semplici da poter fare a priori!!!
  • Autore: Raffaelepolli@hotmail.com, 20/02/2008

  • Beh non sei troppo vecchia per la musica io ho 27 anni e studio ancora sono baritono...!!
  • Autore: vichi, 23/03/2008

  • Ciao di nuovo!!!!:D:D:D
    Avevo tanto tempo di avere domande molte e di avere informazioni dettagliamente! Ma grazie a te Mae ho risolto tante cose che giravano nella mia mente!!! Adesso volevo chiederti per i ruoli dell'opera!!! Siccome sono un soprano drammatico, come saprò quali ruoli sono per me e anche volevo chiederti quanti ruoli completi deve sapere una cantante lirica per essere pronta per una carriera nel canto e per i teatri dell'opera?
    So che un'opera per una drammatica è la tosca, la regina della notte, la Boheme, tutto il wagner, .... puoi dimmi anche piu? Grazie tanto!
  • Autore: raffaele, 24/03/2008

  • La regina della notte per un soprano drammatico? sei sicura? io credo che sia un ruolo per un soprano di coloratura con una buonissima estensione...La Tosca ok, ma la regina della notte non va molto bene per un soprano drammatico credo... comunque devi avere una voce molto speciale considerando il fatto che riesci a cantare sia ruoli da drammatico se non addirittura da mezzo, sia ruoli da coloratura o addirittura leggeri...
  • Autore: Mae, 26/03/2008

  • CIAO Venticello birichino che spiri dall'Egeo! Eccoti ancora con la tua gioia di vivere e la curiosità di chi si lancia in una nuova, meravigliosa avventura. Vediamo. Intanto complimenti vivissimi se, a 22 anni, puoi classificarti "Soprano drammatico" perchè da noi ce ne sono pochi. Il nuovo amico ti ha già scritto che il ruolo della Regina della notte, oggi, non viene più eseguito da soprani drammatici, bensì da soprani di coloratura tendenzialmente Leggeri, anche se un tempo aveva questa classificazione ma, ai tempi di Mozart, la vocalità aveva certamente una differente consistenza. "Tosca" va bene, così come "Norma", "Un Ballo in Maschera", "Turandot", "La Gioconda", "La Wally", "Tristano e Isotta", "Cavalleria Rusticana" ed altro ancora. Il numero di spartiti da studiare non esiste; più ne conosci e meglio è. Certo più spartiti conosci, più possibilità hai di accaparrarti un posto in qualche agenzia. Per me, l'importante è cantar bene, poi il repertorio lo si costruisce con un buon spartitista (anche perchè se conosci 10 opere, certamente te ne chiederanno proprio una che non conosci ancora!!!!)Un abbraccio affettuoso. Mae
  • Autore: vichi, 01/04/2008

  • Ciao mia buona consolatrice Mae! Buon Pasqua a tutti! Volevo chiederti se in italia si può fare una carriera su canto lirico senza cantare ruoli dell'opera? Per esempio a fare solo concerti, cantare arie ...dappertutto (nei teatri dell'opera, posti dove si svolgono concerti...), o per essere un famoso cantente lirico bisogna cantare ruoli completamente in opera (come la Scala di Milano, la Fenice, San Carlo ecc...)? Il cantante lirico dipende cioè solo dai ruoli? Spero di essermi espressa bene...! Grazie a tutti :D:D:D
  • Autore: Mae, 02/04/2008

  • Ciao Vichi: nel Canto artistico, si possono percorrere diverse strade; ci sono cantanti che fanno una carriera operistica, altri affrontano quella liederistica altri ancora optano per quella concertistica. E' ovvio che, per avere un successo che dia "Fama" e notorietà, è meglio la carriera operistica, ma anche il concertista ha, senza successi strepitosi, buone occasioni. Il concertista, si dedica oltre che a concerti con arie d'opera e non, anche alla musica Sacra (repertorio vastissimo)che dà ottime soddisfazioni.Tuttavia anche i cantanti d'opera si cimentano (a seconda del cachet!) in queste performances. Non resta che scegliere e, a volte, la scelta la opera la qualità vocale. Certo è che, se sei un bravo cantante d'opera, anche la carriera concertistica è più facile. Che ne pensi? Besito. Mae
  • Autore: selene, 23/05/2008

  • Assolutamente non sei in ritardo, comunque siccome anch'io sto ancora studiando canto non so rispondere a tutte le tue domande...ma una cosa posso dirtela il solfeggio è molto importante in quanto ti serve per leggere e poter cantare qualsiasi spartito ...comunque la toscana non è male ...in bocca al lupo per il tuo progetto e davvero molto bello!
 

Vai a:

 
Scrivi una nuova risposta al messaggio: AIUTO!!! STUDIO CANTO LIRICO  DA 3 ANNI  E HO 24 ANNI!!! Scrivi una nuova rispostaTorna ai messaggi del forum: Il Forum dei cantanti Torna alle domande
Cerca in questa discussione  
Vai alle risposte:|1 - 20| |21 - 30| |Successiva|
 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/4/16 00:52
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok