√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Turandot alla Fenice di Venezia

a cura della redazione, 09/12/2007

In breve:
Il direttore cinese Zhang Jiemin, prima donna a salire sul podio per un'un'opera al Teatro La Fenice di Venezia, dirigerà a partire da domenica 9 dicembre 2007 Turandot di Giacomo Puccini undicesimo e ultimo appuntamento della stagione lirica 2007


Il direttore cinese Zhang Jiemin, prima donna a salire sul podio per un'un'opera al Teatro La Fenice di Venezia, dirigerà a partire da domenica 9 dicembre 2007 Turandot di Giacomo Puccini undicesimo e ultimo appuntamento della stagione lirica 2007.

L'opera sarà presentata nell'allestimento ideato da Denis Krief regia, scene, costumi e luci.
Nel cast Giovanna Casolla e Caroline Whisnant si alterneranno nel ruolo di Turandot, Walter Fraccaro e Antonello Palombi Calaf, Maria Luigia Borsi e Raffaella Angeletti Liù; Enrico Cossutta l'imperatore Altoum e il principino di Persia, Federico Sacchi Timur; Giorgio Caoduro, Gianluca Floris e Matthias Wohlbrecht saranno Ping, Pang e Pong e Timothy Sharp il mandarino.

Per questo allestimento di Turandot la Fenice ha scelto di far concludere l'opera e abbassare il sipario con le ultime pagine autografe di Puccini, il quale morì dopo aver orchestrato la scena del sacrificio di Liù e pertanto senza il duetto fra i protagonisti e il breve quadro conclusivo, lasciati incompiuti.
Il Coro del Teatro La Fenice sarà diretto da Emanuela Di Pietro, il coro di voci bianche dei Piccoli Cantori Veneziani sarà diretto da Mara Bortolato. Otto rappresentazioni: domenica 9 dicembre (turno A), martedì 11 (turno E), mercoledì 12 (turno D), giovedì 13 (fuori abbonamento) e venerdì 14 (fuori abbonamento) alle ore 19.00; sabato 15 (turno C) e domenica 16 (turno B) alle ore 15.30; martedì 18 (fuori abbonamento) alle ore 19.00.

Per il libretto della sua ultima opera Giacomo Puccini (Lucca 1858 - Bruxelles 1924) si orientò su altri poeti, Giuseppe Adami e Renato Simoni.

In un incontro avvenuto in un ristorante di Milano nell'inverno 1919-20, tra librettisti e compositore emerse il nome di Carlo Gozzi e di Turandot, soggetto dal quale Busoni di recente aveva tratto un'opera (1917). Tuttavia Simoni convinse Puccini assicurandolo che nel nuovo componimento sarebbe stata presente «tutta quella umanità di cui Gozzi non si era mai preoccupato».

Il lavoro si avviò dunque nella primavera del 1920, con crisi particolarmente intense e angosciose e persino la tentazione nel 1922 di abbandonare l'impresa. Puccini portò comunque a termine quasi interamente la vicenda del principe Calaf, innamorato dell'algida principessa cinese Turandot e capace di risolvere i tre enigmi cui ella sottoponeva gli incauti aspiranti alla sua mano (speranza, sangue, Turandot).

La morte colse il compositore quando stava componendo il terzo atto ed aveva ultimato tutta la scena della morte di Liù, che si uccide per amore di Calaf. A completare i sommari schizzi del compositore, nell'estate 1925 per iniziativa di Toscanini fu chiamato Franco Alfano, direttore del Conservatorio di Torino, che realizzò il riconoscimento amoroso tra i due protagonisti e il finale.

Con il finale di Alfano l'opera andò in scena alla Scala nell'aprile del 1926, diretta da Toscanini, regia di Giovacchino Forzano, bozzetti di Galileo Chini. Ma alla prima, il 25 aprile, Toscanini depose la bacchetta dopo la morte di Liù dichiarando: «Qui finisce l'opera perché a questo punto il Maestro è morto».

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
stagioni liriche

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/10/16 15:38
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok