√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

La maschera di Púnkitititi: prima assoluta al Teatro Nazionale di Roma

a cura della redazione, 17/12/2007

In breve:
La maschera di Púnkitititi debutterà martedì 18 dicembre alle 20.30, al Teatro Nazionale, con l'Orchestra e il Coro del Teatro dell'Opera di Roma.


L'erotismo e la prigionia del corpo, il fascino e la tragedia del potere: si intrecciano fili raffinati e impercettibili, sullo sfondo del tormentato rapporto tra modernità e scienza, nella nuova opera in tre atti La maschera di Púnkitititi attesa al debutto assoluto martedì 18 dicembre alle 20.30, ultimo titolo del cartellone 2007 al Teatro Nazionale, con l'Orchestra e il Coro del Teatro dell'Opera di Roma.

La regia è di Quirino Conti: architetto, scenografo e costumista per Welles e Fellini, Lattuada e Proietti. L'opera rappresenta l'esordio nella lirica per il compositore Marco Taralli che ha scritto la musica, abituato a spaziare dal melologo all'elettronica, dal sacro al balletto e ripropone il maestro concertatore e direttore Vittorio Parisi.
Conti firma anche soggetto, libretto (con Marco Ravasini), scene e costumi di uno spettacolo voluto da Gianluigi Gelmetti, direttore musicale del Teatro dell'Opera, con il quale il regista ha collaborato nelle recenti edizioni di tre capolavori di Mozart: Don Giovanni, Il flauto magico e Le nozze di Figaro, poi portate a un pubblico più largo nelle memorabili rappresentazioni estive tenute in piazza del Popolo.

Di rimandi mozartiani (e proustiani) è questa stessa Maschera di Púnkitititi. La trama ci porta negli anni '20 del XX secolo, al laboratorio delle Cere di un Musée de l'Homme di una città nordeuropea. I personaggi si muovono in un dedalo di passioni, segreti e meschinità, mentre prende forma il folle progetto di ridare vita ai grandi della storia. Ma il sogno andrà in frantumi, assieme alla maschera funebre di Púnkitititi, un soprannome che proprio Mozart si diede da giovane.

Coro preparato da Gea Garatti Ansini, disegno luci da Vinicio Cheli. Interpreti: Paolo Coni, Donata D'Annunzio Lombardi, Marta Calcaterra, Rosa Ricciotti, Danilo Formaggia, Paola F. Natale, Olga Adamovich, Enzo Capuano, Gemma G. Stimola, Oleg Nekhaev, Roberto Nencini. In scena anche Matteo Amadei, Gianmarco Spataro, Gian Luca Tronci con le voci di Stefano Natale, Martina Torre e Carlo Maria Zanetti, solisti del Coro di Voci Bianche dell'Arcum diretto da Paolo Lucci.

Le repliche: mercoledì 19 e venerdì 21 alle 20.30), sabato 22 (ore 18), domenica 23 (ore 16.30).

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
teatro della opera

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/10/16 19:26
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok