√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Convenzione soci liricamente Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Recensione Carmen di Georges Bizet a Quistello (MN)

Redazione Liricamente, 28/08/2020

In breve:
Quistello (MN) - Giovedì 27 agosto 2020 nel piccolo paese di Quistello, nel Basso Mantovano un vasto pubblico ha assistito ad una Carmen dalle emozioni e dai colori forti.


Carmen: passione e coraggio

Giovedì 27 agosto 2020 nel piccolo paese di Quistello, nel Basso Mantovano un vasto pubblico ha assistito ad una Carmen dalle emozioni e dai colori forti.

Carmen Quistello 2020 Per volontà dell'Amministrazione Comunale e, in particolare, grazie al grande lavoro dell'Assessore alla Cultura Giorgio Moreno Piccinini e dell'artista Anna Malavasi, che per l'occasione non ha solo cantato, ma ha curato anche nel dettaglio tutto lo spettacolo lirico, la passione e il coraggio sono andati in scena.

E' stata una Carmen coraggiosa, perchè in questo 2020 decidere di investire e mettere in scena uno spettacolo culturale con tutte le regole e i protocolli da seguire, con le poche risorse di un Comune, non di una città o di una fondazione Lirica... è davvero un'impresa da arditi.

O da veri appassionati!

Si, perchè solo con la passione e il coraggio si è riusciti a realizzare questo spettacolo che ha proprio il sapore dolce, di chi lo ha gustato, e salato, della commossa emozione di chi lo ha pensato e realizzato.

Carmen Quistello 2020 Ma non traiamo subito le conclusioni, partiamo dall'inizio.

Si fa sera, quando varchiamo i cancelli che ci introducono alla piazza davanti all'imponente costruzione detta "La Palestra".
I protocolli Covid impongono mascherina e rilevazione della temperatura. Tutte le sedie distanziate tra loro fronteggiano il palcoscenico sullo sfondo del quale appare un grande toro nero trafitto da due picche e ai lati due iconografie dipinte di Carmen da un lato e del Toreador dall'alto.

Sul fianco del palco ci sono le sedie per il coro e davanti al palco un pianoforte mezzacoda circondato da un ensable di tre strumenti: flauto, violino e violoncello.
Pochi, ma come si suol dire, davvero buoni!
Elena Giri al flauto, Henry Domenico Durante al violino, Alessandro De Felice a violoncello e Franca Moschini al pianoforte hanno saputo creare una magia di suoni, armonie e assonanze davvero straordinaria. La musica di Bizet è garanzia di successo con l'orchestra, ma anche con un organico decisamente ridotto, grazie alla bravura dei musicisti, i cantanti sono stati adeguatamente sostenuti e non sono mancati i brividi dalle sonorità ricavate.

Carmen Quistello 2020Si spengono le luci e sulle note dell'incalzante ouverture della Carmen le bellissime ballerine e uno splendido Toreador della Scuola di danza di Quistello “Kaleida Move Arts”, diretta da Claudia Mazzola, aprono lo spettacolo.

Poi di nuovo tutto è buio e aleggiano nell'aria le note del preludio del terzo atto: appare sullo schermo un cortometraggio splendido di Carmen che fuoriesce dalle acque del mare, passeggia sulla spiaggia e poi alla fine ritorna al mare, lasciando a riva una rosa rossa... quella rosa rossa... che servirà per catturare l'amore di Don José.

Ed ecco che un battito di bani a tempo introduce l'entrata del coro "G. Verdi" di Ostiglia (Mn), diretto dal M. Claudio Sani, e iniziano a risuonare le note dell'Habanera.

Carmen Quistello 2020 Entra in scena il mezzosoprano Anna Malavasi, una Carmen sensuale, passionale e graffiante.
Gli si affianca il tenore Alessandro Fantoni, un Don Josè dalla voce calda e sicura sugli acuti, soprattutto nell'aria "La fleure que tu m'avais jétée".

Un Escamillo brillante e sicuro di sé è stato interpretato dal baritono Federico Longhi, spesso stuzzicato dai soprani Giulia De Blasi e Gloria Bellini, rispettivamente Frasquita e Mercedes, molto sicure nei loro ruoli e ben amalgamate tra loro, soprattutto nel terzetto delle carte.

Carmen Quistello 2020 Daniela Zerbinati, soprano, ha interpretato il ruolo di Micaela creando un'atmosfera intima e straziante nell'aria "Je dis que rien ne m'épouvante".

Sicuri e precisi sono stati anche gli interventi di Alessandro Biagiotti nel ruolo di Zuniga.

Tutti gli artisti sono stati accolti da molteplici applausi.

Il vero successo, però, di questo spettacolo nasce dal fatto che un intero paese, anzi, un'intera comunità del Basso Mantovano si è messa all'opera con passione e coraggio e ha dato un grande contributo per la realizzazione dello spettacolo.

Si ringraziano, infatti, (in ordine alfabetico):

Mary Artioli per le acconciature

Caterina Borghi per le scene

Fondazione Scuola di Musica Oltrepò Mantovano

Gruppo Danza: Claudia Mazzola, Lucia Bernardi, Arianna Di Mauro, Alessia Garosi, Sofia Gasparini, Valerio Margini, Azzurra Rizzatello, Beatrice Spagnoli, Giulia Tamassia

Serena Gallini

“I Quistellesi”, gruppo teatrale

Daniele Lunedei

Medialivemusic

Operatori tecnici del Comune di Quistello

Elisa Papotti

Paolo Romagnoli



Chi l'avrebbe mai detto, che a Quistello,
al tempo del Covid,
si potesse gustare uno spettacolo lirico di così alto livello?


L'appuntamento è al 2021, perchè ormai l'opera in piazza è diventata una tradizione e le buone abitudini vanno mantenute e consolidate!

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Recensioni Teatri Opere Liriche
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 9/21/20 01:06
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok