√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Intervista a Giovanna Lomazzi Vice presidente Aslico ospite a Capri Opera Festival

Gloria Bellini, 03/06/2008

In breve:

Capri Opera Festival, la masterclass estiva dedicata ai giovani cantanti che intendono perfezionare la propria preparazione tecnico, vocale ed interpretativa e migliorare le proprie potenzialità espressive godendosi un'esperienza formativa all'interno della splendida cornice dell'isola di Capri.


Dal 16 al 21 giugno 2008, quindi, anche quest'anno Capri si presta ad ospitare questo evento patrocinato da: Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano, Città di Capri e Assessorato alla Cultura, Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Capri, Istituto Fondazione Banco di Napoli, e realizzato con il contributo dei partners: Banca del Sud s.p.a., Palladino Pietre Preziose, azienda Mustilli Autotrasporti Staiano, compagnia di navigazione Libera Navigazione del Golfo, nonché sostenuto dalla mediapartnership con l'emittente televisiva Napoli Canale 21.

Le lezioni saranno tenute dai docenti Alessandro Patalini e Sabrina Trojse.

Importanti prospettive potrebbe offrire ai giovani allievi il concerto di Gala nel quale si esibiranno la sera del 21 giugno con l'accompagnamento dell'Orchestra, perché saranno presenti importanti ospiti del mondo operistico.

In particolare, saranno tra il pubblico il Mº Gianni Tangucci, direttore artistico del Teatro San Carlo di Napoli, la Sig.ra Giovanna Lomazzi, Vicepresidente dell'As.Li.Co. di Milano, il Dott. Marco Impallomeni titolare dell'agenzia artistica Opera domani. Inoltre verrà aggiudicato il premio Opera 2001 che prevede l'assegnazione di un ruolo principale/comprimario nel cartellone della prossima stagione ad uno o più cantanti che saranno selezionati a giudizio insindacabile di Luis Miguel Lainz titolare della compagnia spagnola Opera 2001.

(Se non vedi correttamente il player, scarica flash player al seguente link: Flash Player , oppure in alternativa clicca sul seguente link per ascoltare l'intervista, attendendo, però, che il file venga scaricato): Intervista a Giovanna Lomazzi
Proprio per comprendere meglio le potenzialità di un'esperienza formativa di questo tipo, abbiamo intervistato uno degli ospiti della serata, la signora Giovanna Lomazzi, per la sua particolare esperienza nella scelta dei giovani talenti.

1) Cosa ne pensa di questa masterclass al termine della quale i ragazzi hanno la possibilità di esibirsi con un'orchestra?
Io questo lo reputo molto interessante, perché ritengo che poter fare un concerto, fare delle recite e aver la possibilità di esibirsi con un'orchestra e di iniziare un'attività sia molto importante. Anche perché poi avendo a che fare con un'orchestra si ha a che fare con un direttore d'orchestra, con tutto uno staff musicale e questi poi potranno diventare dei colleghi, dei collaboratori quindi può davvero costituire un buon inizio di carriera.

2) Avendo modo di sentire un numero elevato di giovani cantanti, quali sono, secondo lei, le carenze che presentano principalmente coloro che muovono i primi passi e tentano la carriera del cantante lirico?
Le dirò virtù e difetti: i giovani cantanti sono oggi culturalmente molto più preparati rispetto al passato. Quasi tutti hanno fatto il conservatorio quindi conoscono la musica e molti hanno anche dei titoli di studio extramusica cioè sono laureati o diplomati. Questo giova perché facilita l'approccio verso questa carriera ed è più interessante anche per i docenti perché il dialogo è più vivace.
La parte negativa è purtroppo un discorso più politico e istituzionale legato all'organizzazione dei teatri, perché i grandi teatri preferiscono non rischiare con i giovani e molto difficilmente danno spazio a coloro che desiderano muovere i primi passi sul palcoscenico. Per fortuna, ci sono però dei teatri che al contrario danno spazio ai giovani.
Le carenze dei giovani sono un po' il frutto della situazione perché se un giovane preparato non ha la possibilità di esibirsi, di iniziare una carriera resta potenzialmente un buon cantante però non può fare quell'esperienza necessaria per fare un salto di qualità.
C'è anche molta concorrenza e girano pochi soldi, quindi molti sono in difficoltà, non riescono a farsi sentire, a farsi conoscere. Io non mi sento di dare tutta la responsabilità ai cantanti, anzi la responsabilità maggiore è della situazione in generale.
Ci sono anche grandi difficoltà nel trovare gli agenti, perché ce ne sono molti… troppi in Italia!

3) Quanto conta per un cantante farsi conoscere da un agente?
L'agente è una conditio sine qua non per un cantante. Anche il cantante più bravo, più vocalmente dotato, se non ha un agente che lo guida, che lo instrada sia nella scelta del repertorio sia nella scelta delle proposte da accettare, è facile che venga sfruttato e che rischi di rovinarsi professionalmente parlando.
È necessario trovare un agente che sia coscienzioso, professionale, che sappia fare bene il suo mestiere che capisca bene le caratteristiche del cantante che rappresenta.
Comunque l'agente è un passaggio assolutamente inevitabile per un giovane cantante.

4) Secondo lei, è vero che non esistono più le grandi voci?
Bisogna vedere per cosa si intende per “grandi voci”.
Oggi, rispetto al passato, è cambiato un po' anche il “gusto”…
Ora si cercano voci più colte, più coltivate, che hanno magari meno volume, ma più maestria. Poi, io non sono tanto dell'idea che non ci sono più grandi voci, certo bisogna cercarle e soprattutto bisogna dare loro la possibilità di esprimersi, di dimostrare le loro capacità.

5) Lei conosce il metodo di insegnamento del Maestro Patalini?
Lo conosco bene perché ha lavorato anche con noi.
Patalini ha un metodo specifico derivante da anni di studio e perfezionamento. È un docente professionista, capace di creare una buona intesa con i suoi allievi cantanti.
Ha fatto molti corsi di preparazione con medici specialisti per la formazione vocale, quindi è molto preparato.

6) Quale consiglio si sente di elargire ai giovani che decidono di intraprendere la carriera del cantante professionista?
Consiglio prima di tutto di studiare, augurando a tal proposito la fortuna di trovare un maestro bravo, come può essere il maestro Patalini.
Secondo, consiglio di misurarsi bene e di conoscere bene la propria voce per capire quello che possono fare e quello che non possono fare.
Bisogna acquisire presto una professionalità, dimenticando di essere studenti, imparando subito a scegliere il repertorio, imparando a scegliere i ruoli più consoni scartando quelli meno adatti, non solo vocalmente, ma anche psicologicamente!
Bisogna imparare a scegliere la strada da intraprendere!

Scopri tutte le novità e le agevolazioni per i giovani cantanti che desiderano partecipare alla masterclass di Capri Opera Festival.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Interviste a Cantanti Lirici e Direttori d'Orchestra
masterclass scuole corsi lezioni di canto per cantanti liric...

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/7/16 17:14
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok