√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Ricordando Franco Corelli

Marina Boagno, 18/11/2008

In breve:
Serata organizzata presso la Sala Verdi del Conservatorio “A. Boito” di Parma, in occasione del quinto anniversario della morte e in concomitanza con la pubblicazione della nuova edizione della biografia di Franco Corelli "Un uomo, una voce".


Cogliendo l’occasione della presentazione dell’attesa nuova edizione della biografia "Un uomo, una voce", con l'intervento di Marina Boagno e dell'editore Giuseppe Azzali, la serata - organizzata e presentata dal Dott. Paolo Zoppi, appassionato "corelliano" e membro del celebre "Club dei 27" - ha voluto soprattutto essere un grande ed affettuoso omaggio all’Artista che è stato e rimane uno dei maggiori beniamini dei melomani di Parma, come di tutto il mondo.

La parte più importante del programma è stata quindi dedicata ad ascolti e proiezioni di immagini e filmati che ricordano i momenti più esaltanti della carriera del grandissimo tenore.

La serata si è aperta con un breve, ma straordinario filmato inedito (sarà prossimamente pubblicato dalla Hardy Classic) in cui Franco Corelli canta l'Esultate dall'Otello di Verdi.

Poi Carmen, La forza del destino, Roméo et Juliette, Werther, Faust, Poliuto, I puritani, Norma, Il trovatore, Aida, e infine la Tosca di Parma del 1967 (corredata dalla proiezione di foto originali dello storico spettacolo) ormai diventata famosa in tutto il mondo.

Tra l’altro, è stato proposto, con grande emozione dei presenti, anche un breve spezzone di un filmato inedito che documenta la partecipazione dell’Artista alla presentazione della prima edizione del volume, avvenuta nell’ormai lontano 1990.

La rappresentanza degli allievi di Franco Corelli è stata affidata al tenore Fabio Armiliato, che ha reso omaggio al Maestro con un’esecuzione di una delle canzoni da Lui più amate, “I’ te vurria vasà”.

Purtroppo forzatamente assente il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, chiamata urgentemente a Zurigo a sostituire Luciana D’Intino in Aida, e che comunque ha voluto salutare i presenti e ricordare il Maestro collegandosi per telefono durante un intervallo dello spettacolo di Zurigo.

Graditissima ospite d’onore, il soprano Daniela Dessì.

Calorosissima la partecipazione del pubblico, che ha gremito l’elegante sala Verdi del Conservatorio “A. Boito” di Parma.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
novita editoriali opera lirica

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/4/16 00:50
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok