√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Omaggio a Ruggero Leoncavallo nell'anniversario dei 150 anni dalla nascita

a cura della redazione, 06/07/2007

In breve:
Sabato 7 luglio (ore 21,15) presso il Gran Teatro all'aperto di Torre del Lago Puccini verrà rappresentata I MEDICI, opera di Ruggero Leoncavallo, per onorare i 150 anni dalla nascita del celeberrimo compositore.


Sabato 7 luglio (ore 21,15) presso il Gran Teatro all'aperto di Torre del Lago Puccini verrà rappresentata I MEDICI, opera┬ádi Ruggero Leoncavallo, per onorare i 150 anni dalla nascita del celeberrimo compositore.
Si tratta della prima esecuzione italiana in tempi moderni, dato che l'unica rappresentazione risale al 10 dicembre 1893 al Teatro Dal Verme di Milano.

Il maestro Alberto Veronesi dirigerà l'Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino.

Locandina dell'opera I Medici di Ruggero Leoncavallo L'opera “I Medici”, un'opera composta dal 1890 e presentata nel 1893, ha in realtà una gestazione che data fin dal 1876, anno in cui Leoncavallo incontrò Wagner a Bologna mentre allestisce il “Rienzi”.
Lo scopo di Leoncavallo, creare un'opera nazionale italiana, che descrivesse la nascita dello spirito italiano, voleva essere raggiunto attraverso una trilogia di opera aventi per oggetto il Rinascimento Italiano; questa trilogia, denominata “Crepusculum”, formata dalle opere “I Medici”, “Savonarola” e “Cesare Borgia” non ebbe compimento e rimase┬ásolo la prima opera. In realtà il progetto di un'opera nazionale nasceva, per certi versi, troppo vecchio, rispetto all'ideale dello spiritualismo romantico ottocentesco e troppo giovane rispetto agli ideali dello spiritualismo gentiliani del novecento pre-ventennio. Certamente non si può dire per Leoncavallo di essere riuscito a cogliere con quest'opera, il sentimento diffuso, in Italia, all'epoca dei suoi “Pagliacci”. Un'Italia che certamente non vive l'unità nazionale con un entusiasmo realmente popolare e un' Italia che era più avvinta per riflesso dalle spinte localistiche e addirittura autonomistiche, secondo un modello che con Salvatore Giuliano, avrà il suo eroe cinquanta anni più tardi.

Per maggiori informazioni circa la trama e gli interpreti si legga il comunicato stampa a questo link.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
stagioni liriche

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/8/16 17:01
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok