√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Festival PERGINE SPETTACOLO APERTO

sara sciortino, 14/06/2009

In breve:
Il Festival PSA 2009, nell'anno internazionale dell'astronomia, gioca con le stelle, simbolo del desiderio umano di rapportarsi con una dimensione “altra” e “alta”. Tre le tappe di un percorso che, ancora una volta, invita a non smettere di sognare.


Il Festival PSA 2009, nell'anno internazionale dell'astronomia, gioca con le stelle, simbolo del desiderio umano di rapportarsi con una dimensione “altra” e “alta”. Tre le tappe di un percorso che, ancora una volta, invita a non smettere di sognare. Tre tappe, a disegnare quasi tre festival nel festival, tre pubblici diversi in una città palcoscenico che vuole aprirsi al mondo, osservarne i movimenti segreti, prepararsi ai suoi mutamenti. Pergine città-spettacolo, dinamica e creativa, città-laboratorio, che sperimenta nuovi linguaggi, che progetta il futuro mentre riflette sul passato, che occupa spazi diversi.

Prima tappa 2009: Stelle filanti. Con 24.000 presenze nella scorsa edizione, la notte bianca di Pergine in apertura del Festival di PSA, è già uno degli eventi estivi più amati e seguiti dell'estate trentina. La ricca offerta di spettacoli, musica e laboratori per grandi e piccini e la possibilità di degustare i piccoli frutti della Valsugana, renderanno ancora una volta davvero speciale il primo week end di luglio. Torna lo spettacolo Nuovo circo,il teatro di strada,la musica e i laboratori creativi. Da non perdere: il circo teatro comico poetico degli emergenti Milo&Olivia, spettacolo finale del 3 luglio, una giornata tutta dedicata ai più piccoli; lo sfavillante noveau cirque di Artscena al Teatro Tenda; la straordinaria esibizione di giocoleria dei newyorkesi Flyng Karamazov Brothers, protagonisti dello show di mezzanotte. Ma la notte, nella suggestiva scenografia luminosa creata da Mariano De Tassis, sarà ancora lunga con la milonga “sotto le stelle” a cura di TodoTango, con il musicalizador Luigi Felisatti, per chiudersi alle prime luci dell'alba con i tradizionali bomboloni caldi e strudel per tutti. Il 4 luglio spettacolo Sogni segni, della compagnia Artscena. Una notte dedicata alle stelle e ai segni. Per l'Anno Internazionale dell'Astronomia, uno spettacolo sulla notte e le sue occasioni celesti. Un spettacolo nuovo, innovativo, che inizia sotto le stelle della città e finisce con le stelle danzanti del nouveau cirque.

Seconda tappa del Festival dedicata agli appassionati di musica e del di teatro lirico: E lucean le stelle inizia con una particolare nuova produzione del Festival, che accosta in un “reading-conversazione sullo spazio con musica”. In Variabili pulsanti il tema delle stelle e dello spazio trattato da due personaggi del calibro di Lella Costa e Piergiorgio Odifreddi.Prosegue l'iniziativa Radio PSA, inaugurata lo scorso anno, prevede nel corso del cartellone due dirette radio, dove gli ospiti del Festival si confrontano con esponenti del mondo culturale trentino e si scambiano spunti e frammenti di visioni su futuri possibili del nostro territorio. Nott¬e accosta musica ed astronomia in una suggestiva location, un appassionante viaggio musicale attraverso le stagioni, rievocate dal pensiero musicale di due grandi autori, divisi dai secoli e da un oceano, ma uniti dalla grande capacità di entrare in contatto con il sentire del pubblico: Antonio Vivaldi e Astor Piazzola.

Momento clou di questa sezione è la nuova, agile produzione de La Bohème: un classico intramontabile, tra le opere più amate di tutti i tempi di Giacomo Puccini. L'Opera è presentata attraverso tutti i brani più noti ed amati, ma con alcuni tagli musicali e drammaturgici che ne rendono la fruizione godibile ad un pubblico vasto. Il regista Bruno Streiff è l'ideatore di Eurolyrique, una struttura che mira alla diffusione dell'Opera riunendo artisti di vari paesi, ha debuttato giovanissimo all'Opera di Parigi ed al festival di Salisburgo come assistente del grande Jean-Pierre Ponnelle. Assieme alla sua Orchestra Rossini di Pesaro, per il terzo anno a Psa, Daniele Agiman, direttore d'orchestra ed appassionato didatta.

Nella terza e ultima tappa del festival: Comete. Ben si iscrive in questa sezione dedicata alla memoria dell'ex Op di Pergine la presenza di Jodorowsky e del suo universo creativo. Il suo concetto di “arte che cura”, che ha fatto di lui il personaggio incredibile che conosciamo, verrà esplicato nella conferenza-spettacolo Il rospo e la lucciola.

Un momento di intimo teatro con Nuvole di passaggio, studio teatrale esito del laboratorio condotto quest'anno da Antonio Viganò presso la Comunità terapeutica di Maso S. Pietro, in collaborazione con l'associazione Danzamania.

Nuova produzione dei laboratori danza del festival PSA in collaborazione con modem studio atelier, ArtEZ Dansacademie (Arnhem ÔÇô Olanda).La musica di John Cage è sempre stata per Roberto Zappalà ispiratrice di un dialogo spazio-corpo molto cristallino e puro. In questo lavoro il corpo è al centro della creazione, non più stretto dentro una “gabbia” drammaturgia, letteraria o concettuale ma libero di fluttuare all'interno dello spazio scenico come metafora della “pazzia”, nel senso di libertà mentale e luogo di onestà comunicativa.

Comete prosegue con diverse proposte tra cui I.A.M.O.S del gruppo (Teatrino Clandestino) spettacolo performativo che vede agire assieme una selezione musicale, video, strumenti musicali e una scena reale.

Per quattro giorni all'interno degli spazi dell'ex op: il Museo sentimentale di Antonio Catalano. Un cantiere aperto, influenzato dal fascino e dalle suggestioni delle ex cucine dell'ospedale psichiatrico di Pergine.

Continuano i percorsi di outsider art a cura di Daniela Rosi: gli anelli di Saturno.Lo scorso anno la sezione dedicata da PSA la città dei matti all'Outsider Art ha visto l'esposizione di opere di artisti attivi in diversi centri di salute mentale del Veneto e del Trentino, volendo documentare come prima volta quanto esiste nell'area locale. Quest'anno “Comete” ospiterà gli atelier storici di Italia, che annoverano nelle loro scuderie i più importanti artisti outsider d' Europa.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
stagioni liriche

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/3/16 07:42
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok