√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Ritorno a Livorno di Maria Luigia Borsi

Gianmarco Caselli, 23/02/2010

In breve:
Maria Luigia Borsi ha tenuto un concerto al Teatro Goldoni di Livorno con il Duo Baldo.


Maria Luigia Borsi - sopranoSuccesso per Maria Luigia Borsi che il 16 febbraio scorso è tornata ad esibirsi al Teatro Goldoni nella "sua" Livorno, città nella quale è cresciuta e ha studiato; la soprano si è proposta con un duo d'eccezione: il Duo Baldo, costituito da Brad Repp al violino e Aldo Gentileschi al pianoforte.

La Borsi, che è stata scelta da direttori del calibro di Riccardo Muti, Zubin Metha e Lorin Maazel, non ha certo deluso le aspettative, e con la complicità del Duo si è esibita in una serata che ha offerto la possibilità di fruire della musica in un modo certamente accattivante e mai banale, in grado di avvicinare anche i più giovani.

Repp e Gentileschi non si sono infatti limitati a suonare, ma si sono esibiti in una serie di gag in un crescendo di ilarità che ha strappato più volte l'applauso al pubblico conquistato anche grazie alla bravura dei due musicisti capaci di giocare ad alti livelli con le partiture; il Duo del resto parteciperà ai concerti di apertura del prestigioso Festival di Salisburgo la prossima estate.

Raffinatissima l'esibizione della Borsi che ha proposto una serie brani dei lucchesi Giacomo Puccini e Alfredo Catalani, e del livornese Pietro Mascagni. Un programma tutto toscano quindi per la soprano, che ha aperto la serata con l'Ave Maria tratta dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni, mettendo subito in mostra l'eleganza e la delicatezza timbrica che la caratterizzano; scioltezza interpretativa anche dal punto di vista attoriale in brani come "E l'uccellino" di Puccini o "M'ama non m'ama" di Mascagni.

La completezza della preparazione della cantante è risultata evidente in brani come "Un bel dì vedremo" tratto dalla Madama Butterfly di Puccini, aria nella quale la Borsi ha saputo cogliere tutte le sfumature richieste dalla musica del compositore lucchese.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/4/16 11:13
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok