√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Recensione opera Requiem di Fauré Teatro Regio Parma

William Fratti, 07/04/2010

In breve:
Parma, 02/04/2010 - Recensione del Requiem di Gabriel Fauré al Teatro Regio di Parma con la partecipazione della Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Lawrence Foster, accanto al Coro del Teatro Regio di Parma guidato da Martino Faggiani,


Il calendario della Quarta Edizione di Nuove Atmosfere della Fondazione Arturo Toscanini prosegue con un appuntamento al Teatro Regio di Parma, con la partecipazione della Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Lawrence Foster, accanto al Coro del Teatro Regio di Parma guidato da Martino Faggiani, che eseguono alcuni dei brani più suggestivi del repertorio francese di fine XIX secolo.

awrence Foster dirige il Te Deum di Gabriel Fauré al Teatro Regio di Parma - Stagione lirica 2010 Il concerto si avvia con un regalo di Pasqua annunciato dal direttore romeno-americano, Pavane di Gabriel Fauré, ispirata all'omonima danza rinascimentale della corte spagnola, che il compositore francese fa rivivere con estrema raffinatezza, eleganza e un poco di malinconia.

Nei pochi minuti dell'esecuzione di Pavane, Lawrence Foster incanta il pubblico parmigiano, che lo accoglie con uno scrosciante applauso.
Segue il Te Deum di Georges Bizet, che si apre con il Coro immediatamente impegnato ad inneggiare alla gloria, accompagnato dai magnifici accordi degli archi.

Nella melodia splendidamente brillante, terrena, spiccatamente teatrale, si inseriscono anche le voci del giovane tenore Adriano Graziani, di gusto belcantista e del soprano Yolanda Auyanet, che interpretano anche il successivo Tu rex gloria Christe, vigoroso ed intenso, certamente più vicino al gusto profano che al canto religioso. Il Te ergo ha il carattere di una raffinata preghiera, verosimilmente introducibile in un melodramma, mentre la maestosa fuga conclusiva dell'opera, il Fiat misericordia tua, riprende nel finale i gloriosi accordi introduttivi.

Nella seconda parte del concerto è eseguito il Requiem di Gabriel Fauré, composto “solo per il piacere di farlo” e proposto per la prima volta nel 1888 durante un funerale privato alla Madeleine.

Pur essendo volutamente poco enfatico, più vicino all'idea di liberazione gioiosa della morte, che alle paure tremende del giorno del giudizio ÔÇô l'intera sequenza del Dies Irae è addirittura eliminata ÔÇô il compositore francese decide di rimaneggiare la partitura e di rivedere l'orchestrazione, ampliando l'organico, per la fastosa esecuzione al Trocadero nel 1900, in occasione dell'Expo.

Il primo movimento è intriso di tinte scure nel Requiem, che diventano più luminose passando al Kyrie, mentre l'Offertorio appare particolarmente intimo, soprattutto nell'Hostias interpretata dal baritono Simone Alberghini, che possiede la giusta vocalità calda e morbida per donare alla preghiera il carattere giustamente raccolto.

Seguono l'angelico Sanctus accompagnato dall'arpa e il dolcissimo Pie Jesu, elegantemente interpretato dal soprano Yolanda Auyanet, seppur qualche piccolo passaggio nel registro acuto non risulta essere del tutto pulito. Con l'Agnus Dei si riprendono alcuni colori ombrosi del Requiem, per essere solo in parte mantenuti nel coro del Libera Me, contrapposto alla linea melodica del baritono, che poi si tuffa nel celestiale e liberatorio In Paradisum che conclude l'opera sacra.

Lawrence Foster e i complessi artistici parmigiani si distinguono indiscutibilmente per la preparazione accurata e meticolosa, ma soprattutto per un'esecuzione carica di sentimento, strappando ampi consensi al pubblico del Teatro Regio.
 

Te Deum di Gabriel Fauré al Teatro Regio di Parma - Stagione lirica 2010

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Recensioni Teatri Opere Liriche
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/2/16 18:52
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok