√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

IL DIAVOLO IN GIARDINO Musica di Franco Mannino e testi di Luchino Visconti

Daniele Gaspari, 17/05/2010

In breve:
IL DIAVOLO IN GIARDINO Commedia Storico-pastorale in tre Atti e quattro quadri EDIZIONI CURCI MILANO Hommage a Franco Mannino e Luchino Visconti Teatro della Valle dei Laghi a Vezzano Trento 29 maggio 2010 ore 20.30


Il dramma di un librettista e di un compositore è quello di trovare una storia che sia congeniale ad entrambi. Per due mesi rileggemmo non so quanti romanzi, tutti drammatici. Un bel giorno Luchino mi telefonò “E se facessimo un'opera comica? Ho trovato un personaggio affascinante, francese, Dubut de la Tagnerette. Ne combinava di tutti i colori ed è stato un precursore dei travestiti. Ho pensato di scrivere il libretto insieme ad Enrico (Medioli), e a Filippo (Sanjust), che mi aiuterà nelle ricerche storiche.” L'indomani cominciammo a lavorare. Luchino mi disse che, essendo l'epoca in cui visse Dubut ÔÇô la fine del Settecento ÔÇô di pochi anni antecedente allo scoppio della Rivoluzione Francese, lui avrebbe voluto scrivere un libretto alla Beaumarchais. Dopo due giorni, mi richiamò dicendomi: “Franco, ci siamo. L'argomento dell'opera, in chiave comica, sarà la faccenda della collana di Maria Antonietta.”
Dal libro Visconti e la musica di Franco Mannino


IL DIAVOLO IN GIARDINO

Commedia storico-pastorale in 3 atti e 4 quadri
EDIZIONI CURCI MILANO
Hommage a Franco Mannino e Luchino Visconti


Tra gli interpreti, spiccano:
Chiara Giudice (la contessa Jeanne de La Motte) soprano
Patrizia Leonardi (Nicole, la mondana sosia di Maria Antonietta),soprano
Alessandra Bonvicini (Madame de Tourzel ) mezzosoprano

Daniele Gaspari (il noto Conte di Cagliostro) tenore
Oscar Garrido (l'ambizioso Cardinale Louis de Rohan), baritono
Enrico Nicola Zagni (il giovane Dubut de la Tagnerette),tenore


Ermes Zani e Dante Muro (i due gioiellieri Boehmer e Bassenge), tenore e basso
Filippo Palmili (il marito di Jeanne, il conte de La Motte), tenore

M.Pia Moriyon (Assunta Cuoca di Cagliostro), mezzosoprano
Simone Zani (nel duplice ruolo del Delfino e del Diavolo)

Direttore dell'Ensemble Orchestra Alighieri di Ravenna  - Gioacchino Pensato,
Scene e costumi di Laura Marocchino,

Light Designer William Trentini,
regia di Mirco Michelon.

Loris Loddi, noto attore di teatro e cinema e doppiatore, arriva a Trento per far rivivere nel ruolo del “primo spettatore”, mescolando i propri ricordi con gli scritti di Luchino Visconti e di Franco Mannino, l'opera Il Diavolo in giardino, che lo vide protagonista all'età di 5 anni nel 1963 al Teatro Massimo di Palermo.

Scritta da Luchino Visconti con la collaborazione di Enrico Medioli e Filippo Sanjust e musicata dal cognato Franco Mannino, l'opera conobbe un grande successo di pubblico e critica; questa “commedia storico pastorale” (sottotitolo tragicomico dato alla storia) verrà riproposta sabato 29 maggio - ore 20.30 al Teatro Valle dei Laghi di Vezzano, per la regia del giovane trentino Mirco Michelon.

Mario Pasi, celebre critico, definisce Il Diavolo in giardino come “una commedia di fronda, ovvero l'invecchiamento dei miti”; con tale riflessione, egli cerca di sottolineare come oggi il teatro d'opera, soprattutto in Italia, non abbia (è ancora attuale) il coraggio di seguire l'insegnamento verdiano, cioè “farsi interprete della nostra storia recente, di quegli aspetti che caratterizzano la nostra società moderna”.

Il Diavolo in giardino rientra nelle riscoperte, dove ogni personaggio ha una sua caratterizzazione musicale, spaziando da motivi prettamente classici (Mozart, Rossini, Donizetti, Verdi etc.) a motivi vicini al Verismo musicale (Giordano, Leoncavallo, Rota etc.); per quanto riguarda il libretto, l'ispirazione di Luchino Visconti nasce da un fatto storico, ovvero il famoso “Affare della collana della Regina Maria Antonietta”┬á che contribuì allo scoppio della Rivoluzione Francese, e costruisce delle vere e proprie situazioni di “teatro nel teatro”, servendosi de Il matrimonio di Figaro di P. A. Caron de Beaumarchais. Questa regia mira a proporre una moderna espressione di teatro d'opera, non solo concepita per l'orecchio, ma anche per appagare la curiosità per il nuovo.

L'allestimento propone a grandi tratti l'aspetto storico della vicenda (sulla quale è stato realizzato anche un film nel 2001, per la regia di Charles Shyer) e unisce il reale al fantastico, tessendo la trama tra l'alternarsi di momenti pastorali, che si frammistano ai pettegolezzi sulla Regina, con momenti commoventi e comici, che culminano con l'apparizione del Diavolo, che altri non è che un bambino.

Biglietti:
Intero 12,00€
Ridotto 10,00€
Possessori Carta IN Cooperazione
Possessori Carta Touring Club
Possessori Carta Unpli Pro Loco
Universitari con tessera
Pensionati oltre i 65 anni
Ragazzi sotto i 14 anni

ACQUISTO:
* il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 18.30 direttamente alla biglietteria del teatro


PRENOTAZIONI:
* nelle biblioteche della Valle dei Laghi e presso l'Ufficio Consorzio e Pro Loco di Vezzano durante l'orario di apertura.

TEATRO VALLE DEI LAGHI Tel 0461/340158 0461/340158

Locandina dello Spettacolo operistico Il Diavolo in Giardino
 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
curiosita

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/3/16 14:43
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok