√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

La Carmen di Bizet a Valverde

simonetta tocchetti, 30/07/2010

In breve:
Sabato 31 Luglio 2010, ore 21 sarà in scena la Carmen di G. Bizet con la produzione della compagnia Teatro Musica 900 diretta dal Mº Stefano Giaroli presso il Centro Sportivo Valverde (Pv).


Anche quest'anno il Festival Ultrapadum arriva al suo giro di boa con una delle più celebri e amate opere liriche: per la sua ventiseiesima tappa, la rassegna di musica sotto le stelle diretta da Angiolina Sensale, ha scelto Carmen di Georges Bizet.

L'appuntamento, tra i più partecipati ed attesi, è al Centro Sportivo di Valverde sabato 31 luglio alle 21.
Ad interpetrare il ruolo della passionale sigaraia gitana, il mezzosoprano Claudia Marchi che ha al suo attivo collaborazioni prestigiose quali quella con Cecilia Gasdia. Mentre il ruolo di Don Josè è stato affidato a Mauro Pagano, tenore che rivedremo sul palco per il Festival Ultrapadum anche nella serata a Corvino San Quirico domenica 1 agosto.
Il piccolo borgo oltrepadano (conta poco più di 300 abitanti), in questa occasione diventa tre volte più numeroso, con oltre mille persone provenienti altresì dai paesi limitrofi, coinvolte in qualità di comparse e operai, artigiani, scenografi e coreografi nell'allestimento di questo importante appuntamento.

In Carmen, opera corale per eccellenza, i bambini hanno ad esempio un ruolo importante e decisivo e quelli che saliranno sul palco del Centro Sportivo sono proprio i piccoli valverdesi.

L'appuntamento di quest'anno è il decimo e Carmen è la prima volta che viene rappresentata a Valverde (comune che condivide con il Teatro Fraschini di Pavia il primato di aver portato l'opera lirica in questa zona): nell'archivio storico di questa manifestazione troviamo Traviata e Tosca, rappresentate per ben due volte ciascuna, ma anche il Barbiere di Siviglia, La Vedova Allegra, Cin Cin Là, Madama Butterfly e Rigoletto.

Merita una menzione particolare l'importante collaborazione instaurata con il "Magazzino dei Ricordi", il museo d'arte contadina di Zavattarello che riporta sul palcoscenico la vita quotidiana, gli attrezzi e gli utensili di uso comune, le arti e i mestieri dell'Oltrepò Pavese nell'Ottocento. La piana di Valverde fà da scenario per la storia d'amore, passione e gelosia tra don Josè e la gitana Carmen ed interpretata la piana di Siviglia nella quale Bizet aveva ambientato l'opera.

La regia dell'allestimento è stata affidata a Pierluigi Cassano.

In caso di maltempo il concerto si terrà presso la tensostruttura di Val di Nizza.
La serata sarà altresì per il pubblico occasione di degustare formaggi, salumi e altri prodotti tipici del territorio, innaffiati dai vini fermi e frizzanti dell'Oltrepò Pavese.
Un ringraziamento particolare va all'Agenzia Réclam di Pavia che con la sua preziosa collaborazione ha contribuito all'organizzazione della manifestazione.

Info per il pubblico: 0383 589163
Società dell'Accademia di Voghera, tel: 0383/46918, 335/66.80.112, 349/18.80.328,
Agenzia Réclam ÔÇô Pavia, tel: 347/72.64.448 - 346/05.69.658

Carmen
Opera lirica in quattro atti di Georges Bizet, su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy ispirato alla novella omonima di Prosper Mérimée, narra la drammatica storia d'amore, passione e gelosia tra la bella zingara Carmen e don Josè. La prima rappresentazione fu all' Opéra Comique di Parigi il 3 Marzo 1875 mentre la prima rappresentazione italiana avvenne al Teatro Bellini di Napoli il 15 novembre 1879. La musica di Bizet, ricca di colore nei motivi pittoreschi e folcloristici, nelle danze popolari e nelle canzoni, piena di impeto, di ardore, di contrasto fra i festosi motivi zingareschi e l'incalzare drammatico dell'azione, rende quest'opera un vero capolavoro, trascinante ed avvincente.

Valverde è un piccolo comune dell'Oltrepò che deve il suo nome al verde brillante dei castagneti, dei noccioleti e dei querceti che lo circondano, ideali per la raccolta di funghi e tartufi. Il paese era un tempo sovrastato dal Castello Verde (XII Secolo), di cui oggi rimane solo la torre cilindrica immersa in quello che viene chiamato parco delle farfalle, ogni anno suggestivo scenario per la 'Festa di Verde'. Si trova nella zona di transizione tra la collina e la montagna, a cavallo tra la Val Tidone e la Val Nizza.

Museo d'Arte Contadina "Magazzino dei Ricordi" di Zavattarello
Attraverso un percorso di vita quotidiana il "Magazzino dei Ricordi" ideato e realizzato da Virgilio Bruni consente allo spettatore la visione di oltre un secolo di tradizioni, un patrimonio culturale che affonda le radici nella notte dei tempi e che testimonia la lunga, ricca, sofferta storia del lavoro e della fatica dell'uomo.
Entrando nel museo, se la curiosità e la sorpresa prevalgono tra i giovani, per i meno giovani non sono infrequenti tuffi al cuore e lampi di nostalgia: ambienti emblematici di abitazioni quali la cucina del contadino, la stanza del sarto, il negozio del barbiere, la scuola; i laboratori artigianali di mestieri antichi quali il calzolaio, il fabbro, il maniscalco e tanti altri. Orari d'apertura: a giugno e settembre il sabato e la domenica dalle ore 16,30 alle ore 19,00; a luglio e agosto tutti i giorni tranne il lunedì dalle ore 16,30 alle ore 19,00. Per visite fuori dagli orari, contattare l'Associazione Culturale "Magazzino dei Ricordi" cell. 338 57 76 425 / 336 46 64 294.
 

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
stagioni liriche

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/9/16 22:13
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok