√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

In memoria di Ettore Bastianini: un pomeriggio emozionante!

Daniela Favi Borgognoni, 16/09/2007

In breve:
Di seguito riportiamo un'emozionante testimonianza della celebrazione commemorativa avvenuta venerdì 14 settembre u.s. a Sirmione (sul lago di Garda) in memoria di Ettore Bastianini.


Raggiungiamo via XXV Aprile e ci fermiamo all'altezza del n. 61.
Una piccola folla è radunata nel cortile di un palazzo a 3 piani che guarda la riva del lago di Garda.
All'ombra di una tettoia scorgo facce sconosciute che osservano con curiosità tutti coloro che entrano nel cortile sperando di incontrare lo sguardo di qualche notabilità. ¬†

Una bella signora bionda si dà da fare ad intrattenere i convenuti, ma la prima cosa che salta all'occhio è un grosso stendardo quadrato che ricopre una parte del muro della casa ed un giovanotto dal costume variopinto che sorregge una altrettanto variopinta bandiera; guardo meglio‚Ķ in un angolo di quel quadrato scorgo‚Ķ una pantera.
Si, anche loro sono venuti a far festa al grande Bastianini, il Vicario ed un rappresentante in costume della Contrada Senese che i natali dette al Nostro Ettore.  

Prof. Michele Nocera, assessore del Comune di Sirmione e Ettore Bastianini Jr Tra i volti attempati dei presenti, qualche viso giovane‚Ķ. pochi; ad un tratto la bella signora bionda si gira e chiama‚Ķ ”Ettore” quel nome provoca un blackout in tutto il mio essere e subito lo guardo
si posa su un giovanotto dall'espressione dolcissima e dal sorriso malinconico “E' lui, il nipote, il figlio di Jago”che con fare disinvolto e signorile allunga la mano a salutare numerose persone tanto sconosciute, quanto vicine nell'anima. ¬†

In quel momento scorgo Michele, un amico “di lungo corso” da sempre legato alla lirica e lo vedo indossare una fascia tricolore: è diventato una personalità; lo avvicino, lo saluto, scambio di convenevoli, mi informo‚Ķ è assessore alla Cultura del comune di Sirmione e da lui la conferma che quel giovane dal viso pulito e dagli occhi chiari è proprio il nipote di Bastianini e me lo faccio presentare; è disponibile e mi guarda in faccia con un sorriso dolcissimo‚Ķ non riesco a frenare le lacrime: sto abbracciando Ettore Bastianini Jr. una parte del Baritono che tante volte mi ha commosso, esaltato, stupito ma soprattutto entusiasmato.


Finalmente arriva il gruppo di Verona atteso con ansia, si può cominciare.
Ci spostiamo di fronte alla casa ove si spense il Baritono dalla voce di bronzo ed è qui che la bella signora bionda dà inizio alla commemorazione; prima l'Assessore Prof. Michele Nocera introduce ringraziando tutti coloro che hanno contribuito all'organizzazione e coloro che hanno voluto essere presenti alla cerimonia; ed è in questo momento che capisco che a tenere le fila dell'organizzazione, la signora bionda, altri non è che Manuela, la donna amata da Ettore Bastianini e che adesso si prende cura della sua memoria.

Manuela, donna amata da Ettore Bastianini e Marina Boagno, biografa. Sullo sfondo un Paggio della PanteraQuello che più ci addolora è che la manifestazione ha potuto aver luogo solo grazie al Centro Studi Ettore Bastianini di Osaka (Giappone) (di cui erano presenti 2 rappresentanti) e che altre personalità l'avessero disertata perché assorbiti completamente dalle celebrazioni Callasiane.

Bellissimo l'intervento di due giovani che hanno voluto parlare dell'Arte e della Vita del Nostro Baritono commuovendosi essi stessi pur senza averlo mai conosciuto.
A testimonianza del mondo lirico un'unica presenza, quella del basso Ivo Vinco, che col suo modo schivo ci ha commosso, la nipote del Mº Siciliani e la signora Marina Boagno che ha scritto la splendida biografia dell'uomo e del cantante Bastianini. ¬†

Amici, conoscenti e soprattutto estimatori del grande cantante si sono stretti attorno alla lapide scoperta al termine della cerimonia alla quale sarebbe poi seguita la cerimonia religiosa e, la sera, un concerto non meglio precisato.

Targa alla memoria, esposta davanti alla casa in cui è morto Ettore Bastianini

Uscendo non ho potuto fare a meno di abbracciare la signora Manuela e ringraziarla per la manifestazione organizzata e da ultimo il giovane Ettore dagli occhi chiari, che sembrava avvolgerci tutti col suo sguardo dolce e sereno.

In questo caldo pomeriggio di settembre era come sentirsi avvolti dallo sguardo vellutato del grande Bastiano ed ancora una volta, per merito suo, ho vissuto una profonda, intensissima emozione che porterò con me ogni istante della mia vita.

Ettore Bastianini
 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
curiosita

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 

Documenti Collegati

Notizie

Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/8/16 06:54
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di piý o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok