√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

» Recensione opera I Puritani di Vincenzo Bellini al Teatro Ponchielli di Cremona

William Fratti, 25/10/2011

In breve:
Cremona, 14 ottobre 2011 - Il Teatro Ponchielli di Cremona inaugura la Stagione Lirica 2011 con I Puritani di Vincenzo Bellini, cercando di ripetere lo stesso successo dello scorso anno con Medea, affidando la messinscena a Carmelo Rifici e la direzione ad Antonio Pirolli.


Il Teatro Ponchielli di Cremona inaugura la Stagione Lirica 2011 con I Puritani di Vincenzo Bellini, cercando di ripetere lo stesso successo dello scorso anno con Medea, affidando la messinscena a Carmelo Rifici e la direzione ad Antonio Pirolli.

Recensione opera I Puritani di Vincenzo Bellini al Teatro Ponchielli di Cremona - Stagione Lirica 2011Purtroppo il regista lombardo, pur avendo degli ottimi intenti e una buona linea drammaturgica da seguire, opportunamente indicata nelle note del libretto di sala, riempie la vicenda di assurdità, assolutamente poco piacevoli. L'ambientazione sobria e austera, correttamente costruita da Guido Buganza, accompagna il tracciato della vicenda in maniera opportuna; lo sdoppiamento dei protagonisti per mezzo dei figuranti coadiuva appropriatamente il sogno e il desiderio di Elvira e Arturo; ma il continuo aprirsi e chiudersi dei loculi da cimitero – o delle cellette da obitorio – è irragionevole, sgradevole, ad un certo punto addirittura imbarazzante e ridicolo.

Se tale follia ha l'intenzione di rappresentare qualcosa, il messaggio purtroppo non raggiunge la platea, inorridita ed infastidita. Soddisfacenti sono i costumi di Margherita Baldoni e le luci di Fiammetta Baldisseri.

Antonio Pirolli è a tratti molto veloce, ma soprattutto troppo rumoroso. In certe pagine richiede un eccessivo volume orchestrale e anche i solisti migliori vengono coperti da tanta musica scorrettamente eseguita. Probabilmente la motivazione è da condividersi con l'Orchestra I Pomeriggi Musicali, da sempre indolente e dozzinale, poco incline al desiderio i migliorarsi. Lo stesso vale per il Coro del Circuito Lirico Lombardo guidato da Antonio Greco.

Recensione opera I Puritani di Vincenzo Bellini al Teatro Ponchielli - Stagione lirica 2011Jessica Pratt si dimostra essere, nei panni di Elvira, un'ottima interprete del belcanto, dotata non solo di un bel colore, ma anche di raffinata eleganza, che purtroppo poco può esprimere nei piani e nei filati, che solitamente la contraddistinguono, soprattutto nella celebre scena “Qui la voce sua soave”, a causa dell'eccessivo fragore che arriva dalla buca. La naturalezza della sua voce, come già notato in altri recenti spettacoli, è in continua evoluzione grazie ai miglioramenti tecnici, che qui non sono propriamente evidenziati se non in “Son vergin vezzosa”, poiché la soprano si trova da sola a portare l'opera a compimento.

È affiancata dall'imbarazzante Arturo di Gianluca Terranova, che strappa mormorii e risolini del pubblico fin dalla prima frase di “A te, o cara”. Il tenore, ormai diventato una star internazionale, ha sempre colpito per le sue qualità naturali, che in quest'opera purtroppo non sono sufficienti. La parte di Lord Talbo necessita di una padronanza tecnica molto importante, che chiaramente Terranova non possiede.

Recensione Opera I Puritani di Vincenzo Bellini al Teatro Ponchielli di Cremona - Stagione lirica 2011Alessio Arduini veste i panni di Riccardo, mostrando uno squillo adeguato e un buon fraseggio, ma è troppo giovane e acerbo per poter interpretare il ruolo con sufficiente spessore.

Luca Tittoto si conferma un esperto interprete del belcanto, eseguendo la parte di Giorgio con adeguata perizia, soprattutto nelle pagine più cantabili. Il duetto con ElviraO amato zio… Sai com'arde in petto mio… Sorgea la notte folta” è indubbiamente la parte meglio eseguita di tutto lo spettacolo.

Angela Nicoli è un'Enrichetta molto scolastica, e poco adeguati sono Luciano Leoni e Marco Voleri nelle rispettive parti di Valton e Roberton.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Recensioni Teatri Opere Liriche
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/5/16 19:37
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok