√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Così fan tutte al Teatro Nazionale di Roma

a cura della redazione, 07/11/2007

In breve:
«Tutto esaurito» per l'Opera di Roma, sul palcoscenico del Teatro Nazionale, per il ritorno di Così fan tutte, ossia la scuola degli amanti di Wolfgang Amadeus Mozart.


«Tutto esaurito» per l'Opera di Roma, sul palcoscenico del Teatro Nazionale, per il ritorno di Così fan tutte, ossia la scuola degli amanti di Wolfgang Amadeus Mozart nell'allestimento che già fu in scena due anni e mezzo fa. Esauriti in anticipo tutti i biglietti per tutti i quattro spettacoli in cartellone: domani giovedì 8 e venerdì 9 (sempre alle 20.30), sabato 10 alle 18 e domenica 11 alle 16.30.

Il dramma giocoso in due atti (la cui trama Lorenzo Da Ponte scrisse ispirandosi a un fatto realmente accaduto a Trieste ma che ambientò a Napoli) ha debuttato nel remoto 26 gennaio 1790 al Burgtheater di Vienna.
Due ufficiali, Guglielmo e Ferrando, scommettono con il vecchio filosofo Don Alfonso sulla fedeltà delle rispettive fidanzate, le sorelle Fiordiligi e Dorabella. Ma le fanciulle si lasciano irretire dalla corte di due soldati albanesi, che altri non sono che i loro stessi spasimanti, sotto mentite spoglie...

Con l'Orchestra e il Coro dell'Opera (diretto da Gea Garatti Ansuini) va sul podio e in cabina regia il maestro Gianluigi Gelmetti.
Le scene sono di Maurizio Varamo, i costumi di Anna Biagiotti, i movimenti coreografici di Alfonso Paganini.
Disegno luci di Patrizio Maggi.

Interpreti: Anna Rita Taliento nei panni di Fiordiligi, Laura Polverelli in quelli di Dorabella. Giacinta Nicotra è la cameriera Despina, Michele Angelini è Ferrando, innamorato di Dorabella. Massimiliano Gagliardo è Guglielmo, innamorato di Fiordiligi. Bruno Taddia è Don Alfonso.

Gelmetti ha voluto trasportare l'ultima opera buffa mozartiana nella Pompei del primo secolo dopo Cristo. L'ambientazione ideale ÔÇô secondo il maestro ÔÇô per svolgere quel filo di erotismo continuo e ossessivo che serpeggia nella storia e nella stessa musica, descrivendo a ben guardare la solitudine dell'uomo davanti al desiderio.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Ultime Novità ed Eventi di musica e opera lirica
stagioni liriche

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/6/16 20:44
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok