√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale Santa Gianna Beretta Molla Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

FALSTAFF DI VERDI

di Giuseppe Verdi su libretto di Arrigo Boito

Personaggi

  • SIR JOHN FALSTAFF (baritono)
  • MRS ALICE FORD (soprano)
  • FORD (baritono) marito di Alice
  • NANNETTA FORD (soprano) figlia di Alice e di Ford
  • FENTON (tenore)
  • DOTT. CAJUS (tenore)
  • PISTOLA (basso) un servo
  • BARDOLFO (tenore) un servo
  • MRS MEG PAGE (mezzosoprano)
  • MRS QUICKLY (contralto)
  • L'OSTE DELLA GIARRETTIERA (mimo)
  • ROBIN (mimo)
  • CORO

Introduzione

Si articola in tre atti ed è l'ultima opera di Giuseppe Verdi; il libretto è di Arrigo Boito ed è ispirato a 'Le allegre comari di Windsor' di William Shakespeare.
La prima rappresentazione fu al "Teatro alla Scala" di Milano il 9 Febbraio 1893.

Trama

ATTO I

L'azione si svolge all'inizio del XV secolo durante il regno di Enrico IV A Windsor.
Parte I
All'interno dell'osteria della Giarrattiera il dottor Cajus si scaglia contro Falstaff e i suoi servi, Pistola e Bardolfo, accusandoli di averlo derubato dopo averlo fatto ubriacare.
Falstaff pensa solo al benessere della propria borsa e per tal fine scrive per due ricche signore di Windsor lettere d'amore uguali: una per Alice Ford e un'altra per Meg Page.
Quando ordina ai servi di recapitarle e costoro rifiutano in nome del'onore, li licenzia ed affida le missive al paggio Robin.
Parte II
Nel giardino davanti alla casa di Ford Alice, Meg e Quicklj si incontrano e, conversando risentite, confrontano le due lettere ricevute.
Tra risate e arrabbiatura le donne decidono di vendicarsi: Falstaff va punito.

ATTO II

Parte I
Pistola ed Bardolfo sono di nuovo all'osteria della Giarrattiera e si fingono pentiti con Falstaff per riuscire a farlo incontrare con Ford.
Sopraggiunge Quickly recante un messaggio per il grasso cavaliere: Alice è disposta a riceverlo dalle “due alle tre” quando il marito sarà assente.
Uscita la donna, gli viene annunciata la visita di un certo signor Fontana, un gentiluomo distinto e ricco: si tratta in realtà di Ford il quale, supplica Falstaff di ricorrere alle sue rinomate arti amatorie per conquistare Alice che desidera possedere anche lui e gli offre un sacco pieno di monete.
Falstaff accetta e gli confida che Alice sta per cadere tra le sue braccia, quindi va a vestirsi e ad imbellettarsi per l'appuntamento. Allora Ford cade in preda ad una crisi di gelosia. Entrambi escono verso la stessa meta.
Parte II
Le allegre comari, intanto, preparano la burla a casa di Ford .
Presentandosi galantemente dà fondo alle sue doti di corteggiatore, ma poco dopo arriva il marito alla testa di un gruppo di uomini che intende vendicare il suo onore e comincia a perquisire la casa.
Falstaff riesce appena in tempo a nascondersi dietro un paravento, poi le donne riescono a farlo entrare con fatica in una cesta di panni sporchi già controllata.
Nel frattempo Nannetta, promessa sposa al dottor Cajus, e Fenton raggiungono il paravento e cominciano ad amoreggiare; i loro sospiri sono uditi da Ford che, pensando si trattasse della moglie, ribalta il nascondiglio: così viene scoperta la tresca dei due giovani.
Infine Falstaff, ancora nella cesta, viene gettato dalla finestra nel fossato dalle comari, tra le risate di tutti i presenti.

ATTO III

Parte I
Un'altra burla viene giocata a Falstaff.
Quickly, la mattina seguente, si reca all'osteria dove Falstaff sta affogando nel vino i propri dispiaceri e gli consegna un secondo invito di Alice, sotto la quercia di Herne vestito da cacciatore nero a mezzanotte. La tradizione narra che in quel luogo si incontrano spiriti e fate.
Ancora una volta Falstaff cade nella trappola:stavolta la burla, ordita da donne e uomini insieme, prevede che tutti gli abitanti di Windsor si travestano da spiriti, mentre Nannetta impersonerà la regina delle fate.
Ford rammenta al dottor Cajus il travestimento della figlia in quanto intende approfittare della confusione per fargliela sposare; Mrs. Quickly, sentendo i loro discorsi, avverte subito la giovane.
Parte II
Nel parco di Windsor giungono prima Fenton poi Nannetta, quando irrompe Alice che modifica i travestimenti per sventare i piani del marito.
A mezzanotte compare Falstaff e trova Alice ad aspettarlo, ma i sussulti amorosi sono bruscamente interrotti dal sopraggiungere delle fate.
Tutti iniziano a prendersi gioco di Falstaff che riconosce il suo servo Bardolfo mascherato e comprende di essere stato di nuovo gabbato.
Alice presenta alla compagnia festante due coppie di sposi che Ford benedice; tolte le maschere, si trovano uniti in matrimonio il dottor Cajus con Bardolfo e Fenton con Nannetta.
Infine Ford invita tutti a cena e Falstaff detta la morale della storia: - Tutto nel mondo è burla -.

Brani celebri

  • Atto Primo
    • L'onore? Ladri! monologo di Falstaff
  • Atto Secondo
    • È sogno? o realtàā€¦ monologo di Ford
    • Quando ero paggio, arietta di Falstaff
  • Atto Terzo
    • Ehi! Taverniere! monologo di Falstaff
    • Quando il rintocco della mezzanotte, Quickly
    • Dal labbro il canto estasiato vola, romanza di Fenton
    • Sul fil d'un soffio etesio, romanza di Nannetta
    • Tutto nel mondo è burla, fuga finale coro

Libretto

Leggi il libretto dell'opera Falstaff di Giuseppe Verdi in formato pdf


Torna ai risultati della ricerca delle trame d'opera

Torna all'indice delle trame delle opere

Inserisci il curriculum Alta VisibilitĆ 

Si tratta di un'ottima occasione per farsi conoscere nel mondo della musica e dell'opera lirica e ti consentirĆ  di essere contattato direttamente dalla persone interessate.
Guarda i curricula giĆ  inseriti:

»Curriculum Musicisti Cantanti lirici Insegnanti di canto e Artisti di musica e di opera lirica

Iscrivi il tuo Coro

Se il tuo coro non ha il sito web oppure vuoi aumentarne la popolarità allora iscrivilo al nostro sito.
Guarda i cori già inseriti:

Elenco cori di musica e opera lirica

Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 7/22/17 22:33
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pił o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok