√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale Santa Gianna Beretta Molla Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Diva Agatha: composizione d'opera moderna al Teatro Bellini di Catania in omaggio a Sant'Agata

Redazione Liricamente, 01/02/2017

In breve:
Catania - Matteo Musumeci e Massimiliano Costantino hanno voluto omaggiare Sant'Agata con una nuova composizione di musica sacra: "Diva Agatha" in scena al Teatro Bellini di Catania il 2 febbraio alle 21. Voce solista, mezzosoprano Josè Maria Lo Monaco. Percussioni Alfio Antico.


Diva Agatha - mistero per mezzosoprano, percussioni, coro e orchestra, di Matteo Musumeci, libretto di Massimiliano Costantino.
Teatro Massimo Bellini di Catania 2 febbraio ore 21.

La festa di Sant'Agata è una delle più seguite al mondo ed è patrimonio dell'Unesco.

Matteo Musumeci e Massimiliano Costantino hanno voluto omaggiare la santa con una nuova composizione di musica sacra in scena al Teatro Bellini di Catania il 2 febbraio alle 21. Voce solista, mezzosoprano Josè Maria Lo Monaco. Percussioni Alfio Antico.

Matteo Musumeci, giovane compositore catanese noto nel panorama teatrale e sinfonico italiano e internazionale. Diverse le sue collaborazioni con Andrea Bocelli e la Sugar di Caterina Caselli. In questa occasione si è reso disponibile a raccontare in musica la storia dell'amatissima santa patrona della sua città, in occasione della festa religiosa, una delle più famose in Italia, che ogni anno le viene dedicata dal 3 al 5 febbraio.

Sant'Agata"La tradizione risale addirittura ai primi del '500 quando per la festa di Sant'Agata venivano chiamati a Catania musicisti polifonici fiorentini. Poi via via si continuò e nel '700 il compito toccò a Giuseppe Geremia fino ad arrivare a Tobia Bellini. Poi questa prassi si è interrotta", spiega Musumeci in un'intervista all'ANSA, definendosi "fortunato ad aver avuto questa commissione e da catanese ne sento la responsabilità, anche perché ancora oggi verso la musica contemporanea il pubblico prova diffidenza. Ma finalmente sembra esserci un po' più di fermento, e si ricomincia a scommettere sul nuovo".

Su libretto di Massimiliano Costantino, con la direzione dell'Orchestra e del Coro del Teatro Bellini affidata al maestro Antonino Manuli, la Diva Agatha di Musumeci sarà un'opera in 10 quadri: "nei primi 5 affrontiamo il rapporto tra la Santa e la sua festa, in un approccio che dal folclore diventa poi più spirituale; negli altri quadri invece raccontiamo, tra storia e mito, gli ultimi giorni di Sant'Agata, il martirio, la morte e la glorificazione", racconta, "mentre a livello musicale ho scelto una struttura con ispirazioni melodiche per la parte del mezzosoprano e una più ritmica per il coro".

La storia della santa patrona di Catania ha una tradizione antichissima: nata nei primi decenni del III secolo in una famiglia catanese di fede cristiana, Agata si consacrò a Dio giovanissima e quando respinse il proconsole di Catania Quinziano, di lei invaghito, lui la fece processare per vilipendio. Torturata e bruciata (le furono tagliati i seni, ma miracolosamente guarì, e quando fu arsa viva non morì), Agata si spense in cella nel 251 d.C.

Massimiliano Costantino, tenore e librettista, ha studiato musica e canto lirico sotto la guida del maestro Celso per poi perfezionarsi con il maestro paolo de Napoli a Firenze come tenore lirico leggero. Ha avuto importanti debutti nell'opera e nell'operetta. Recentemente ha debuttato nel ruolo di Don Ottavio nel Don Giovanni di Mozart con l'Orchestra Sinfonica Città di Verona, con cui a marzo prossimo sarà impegnato nella Petite Messe Solennelle di Rossini. Parallelamente all'attività di cantante ha composto diverse poesie e libretti per il maestro Musumeci, tra cui si ricorda il libretto dell'opera lirica in due atti "Aitna" (Etna) andata in scena in prima mondiale nel 2005 al Teatro Nazionale della Moravia Slesia di Ostrava.

Il maestro Matteo Musumeci mi ha commissionato la stesura del libretto di una nuova cantata in occasione della celebre festa di Sant'Agata per conto del Teatro Massimo Bellini di Catania - afferma Massimiliano Costantino. Non ero nuovo agli argomenti sacri, data la mia precedente esperienza in altre composizioni di questo genere, ma la cosa che mi affascinava era raccontare la storia della Santa della mia città. Insieme al compositore, ho deciso di presentare più dal punto di vista umano che da quello ultraterreno. Agata è stata secondo noi una delle prime femministe, che non ha accettato di sottostare al potere dell'uomo e che non ha rinunciato al suo amore per Cristo e ai suoi ideali neanche di fronte alle più atroci torture. Una donna che già a quei tempi sapeva esattamente ciò che voleva. Il "mistero" è una cantata che si svolge in dieci quadri.

Come'è nato questo desiderio di scrivere versi e non solo di cantare?
E' un desiderio che ho avuto fin dalla più tenera età. Anche da piccolo quando ascoltavo una melodia ero solito adattare delle parole perchè ho sempre amato maggiormente la musica cantata piuttosto che quella da ascolto

Cosa ha voluto esprimere in questo libretto?
Ho cercato di trasferire tutta la mia spiritualità raccontando la storia incredibile della giovane martire catanese. La musica del maestro Musumeci poi è talmente sublime da ispirare versi di altrettanta potenza.

Cosa c'è di suo e del suo vissuto in questo libretto?
La caparbietà nel raggiungere gli obiettivi. Ho ammirato la vita e le azioni di Sant'Agata proprio perchè in qualche modo riflettono il mio desiderio di andare oltre le convenzioni in nome del proprio credo e dei propri desideri.

Prossimi impegni canori?
Intanto mi avvio a conlcudere la mia tournée e invernale con la storica compagnia italiana di operette; a marzo sarò impegnato nella Petite Messe Solennelle di Rossini nella parte del tenore solista con l'Orchestra Sinfonica Città di Verona, composizione che ho già avuto il piacere di cantare a Trieste alcuni anni or sono, poi un progetto Idomeneo di Mozart in estate.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Pubblicazioni Articoli di musica e opera lirica
stagioni liriche

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 6/23/17 14:11
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok