√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

» Recensione opera La Bohème di Puccini - Teatro dell'Opera di Livorno

Silvia Cosentino, 01/07/2009

In breve:
Domenica 21 giugno La Bohème di Giacomo Puccini ha visto debuttare la nuova cornice del Teatro dell'Opera di Livorno: l'auditorium Oleandro del Green Park Resort di Calambrone.


Domenica 21 giugno La Bohème di Giacomo Puccini ha visto debuttare la nuova cornice dell'Opera di Livorno: l'auditorium Oleandro del Green Park Resort di Calambrone, sala gradevole e accogliente, sebbene l'assenza della buca crea qualche difficoltà per la rappresentazione di spettacoli lirici.

» Recensione dell'opera La Bohème di G. Puccini - Teatro dell'Opera di Livorno

L'appassionato allestimento di Goffredo Gori si svolge su una scena semplice: suggerita da un tavolo, una stufa e un cavalletto da pittore, la soffitta diviene il chiassoso Caffé Momus e la spoglia Barriera d'Enfer attraverso cambi rapidi ed essenziali. Vitali nella resa della giocosa amicizia che li unisce, i personaggi maschili si dimostrano affiatati seppur quasi inconsapevoli dello spazio circostante, poco decisi in gesti e spostamenti; problema analogo si riscontra nel secondo atto per i componenti della Società Corale Pisana (diretta da Chiara Mariani), proiettati in un caos non voluto che rende la scena di difficile lettura, dal punto di vista teatrale.

L'interpretazione del tenore Giorgio Berrugi, nei panni di Rodolfo, risulta convincente nell'interazione con i tre compari, meno disinvolta nei momenti di romantica e travolgente relazione con Mimì. La voce incantevole e il viso dolcissimo del soprano Silvana Froli, di certo la più completa in scena, danno vita a una figura delicata e al tempo stesso incisiva, a proprio agio nei passaggi musicali complessi. Altrettanto coerente e piacevole la performance di Patrizia Cigna: seppur penalizzata da soluzioni registiche poco felici, la cantante ben calibra il cambiamento interiore di Musetta nel corso della vicenda. Paolo Rumetz, Fulvio Massa e Alessandro Calamai (rispettivamente Marcello, Schaunard e Colline) delineano tre personaggi di debole spessore, sostanzialmente intercambiabili, facendo riscontrare insicurezza canora nelle scene d'insieme.

A suscitare le maggiori perplessità è la direzione di Gian Paolo Mazzoli: pesante negli accenti, rende faticoso l'ascolto del primo atto, per natura snello e rapido fino almeno all'ingresso di Mimì, così come di tutti gli altri momenti energici e brillanti. Di sicuro non agevolata dai problemi acustici della sala, l'Orchestra Massimo De Bernart esegue a fatica, evidenziando incertezze in alcuni passaggi, specialmente per archi e flauti.

Seppur condotto con oneste intenzioni, lo spettacolo necessita ancora di molto lavoro, dalla linea registica al comparto tecnico-musicale, passando per le soluzioni sceniche.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Recensioni Teatri Opere Liriche
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 

Documenti Collegati

Articoli

  • » Recensione dell'opera Turandot di G. Puccini - Teatro Goldoni di Livorno


    15/05/09 - Venerdì 15 maggio il Teatro Goldoni di Livorno ha proposto Turandot, ultimo atto incompiuto della produzione pucciniana. Allestita dalla Fondazione Teatro dell'Opera di Roma in sinergia con molte altre città italiane, tra cui lo stesso capoluogo toscano, la messinscena coglie con efficacia e scorrevolezza questa summa di complessa modernità, proiettando il pubblico in una colorata e giocosa dimensione magica.
    Silvia Cosentino, 21/05/2009
  • » Recensione de Il Crepuscolo degli Dei di Wagner al Comunale di Firenze


    03/05/2009 - Ancora il geniale stile furero e la possente direzione di Zubin Metha per G├Âtterd├Ąmmerung, epilogo della colossale tetralogia wagneriana Der Ring des Nibelungen: coprodotto dal Maggio Musicale Fiorentino con il Palau de les Arts Reina Sofìa di Valencia, questo nuovo Crepuscolo degli Dei si presenta in prima mondiale proprio nel capoluogo toscano, che ha vissuto tutte le fasi dell'allestimento.
    Silvia Cosentino, 10/05/2009
  • » Recensione opera Pagliacci di Leoncavallo - Maggio Musicale Fiorentino


    Nei giorni scorsi il Maggio Musicale Fiorentino ha proposto il capolavoro di Ruggero Leoncavallo I Pagliacci, nel celebre allestimento curato da Franco Zeffirelli.
    Silvia Cosentino, 28/02/2009
  • Recensione Opera «Lucia di Lammermoor» Teatro Maggio Fiorentino


    Dopo il successo di L'Elisir d'amore, il Maggio Musicale Fiorentino propone Lucia di Lammermoor, altro capolavoro di Gaetano Donizetti: dal 30 gennaio al 5 febbraio, il Teatro Comunale ospita la regia di Graham Vick, datata 1996 e ripresa da Marina Bianchi.


    Silvia Cosentino, 14/02/2009
  • Recensione Opera «Elisir d'amore» di Donizetti Teatro Maggio Fiorentino


    Il fortunato allestimento del Teatro dell'Opera di Roma, presentato al Maggio Musicale Fiorentino tra il 16 e il 23 dicembre, ne propone un'interessante e godibile versione con due differenti cast (qui rendiamo conto del secondo), tesa a sottolineare i caratteri tipici del genere "opera comica", in pressoché totale aderenza con la premessa citata.
    Silvia Cosentino, 11/01/2009
  • » Recensione Opera Manon Lescaut al Teatro del Giglio di Lucca


    Venerdì 21 novembre il Teatro del Giglio di Lucca ha proposto Manon Lescaut per la regia di Lutz Hochstraate: dopo Le Villi e La Rondine, si tratta del terzo appuntamento lirico di del 2008 di celebrazioni pucciniane.
    Silvia Cosentino, 07/01/2009
  • » Recensione Opera Siegfried di Wagner al Teatro Comunale di Firenze


    Mercoledì 26 novembre, al Teatro Comunale di Firenze, è andata in scena la terza replica di Siegfried di Richard Wagner: realizzato in coproduzione con Palau de les Arts Reina Sofìa di Valencia e curato dalla compagnia La Fura dels Baus, il nuovo allestimento vanta la regia di Carlus Padrissa e la direzione di Zubin Metha
    Silvia Cosentino, 07/01/2009
  • » Recensione de Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni


    L’AMBIGUA PASSIONE DI COMPARE TURIDDU

    Martedì 21 ottobre, il Maggio Musicale ha proposto la terza replica di Cavalleria Rusticana presso il Teatro Comunale di Firenze: il capolavoro di Pietro Mascagni è inserito nell’ambito di Recondita Armonia!, densa iniziativa che, dall’11 al 26 ottobre, prevede la messa in scena di tre opere e due balletti.

    Silvia Cosentino, 31/10/2008
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/11/16 03:12
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok