√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Concorso Internazionale di canto lirico di Spoleto Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

» Recensione opera Aida Multipromo OperaFestival Giardino Boboli Firenze

Silvia Cosentino, 18/07/2009

In breve:
09 luglio 2009 - L'interessante cartellone di Multipromo OperaFestival propone quest'anno un'Aida in prima mondiale con scene e costumi firmati da Igor Mitoraj: lo splendido Prato delle Colonne nel fiorentino Giardino di Boboli si tinge di caldi toni, evocatori di terre e tempi lontani.


(Clicca sulle immagini per allargarle - per gentile concessione di Multipromo Operafestival)

Recensione Opera Tosca Multipromo Opera Festival Firenze - bacio di Radames – Dimitra Theodossiou e Ignacio Encinas L'interessante cartellone di Multipromo OperaFestival propone quest'anno un'Aida in prima mondiale con scene e costumi firmati da Igor Mitoraj: lo splendido Prato delle Colonne nel fiorentino Giardino di Boboli si tinge di caldi toni, evocatori di terre e tempi lontani.

Un allestimento tutto da guardare e gustare, in cui una grande pedana inclinata verso la platea vede convivere con eleganza l'imponenza celebrativa e l'intimo dramma vissuto dai protagonisti. Accostati con gesto apparentemente causale, colori materici dalle sfumature più disparate vanno a decorare pareti componibili: scorrendo orizzontalmente, esse creano vari ambienti in primo piano, luoghi di rifugio nei momenti drammatici, e la corte egiziana sullo sfondo, delimitata da una scalinata. Senza una particolare connotazione orientale, si inseriscono gli elementi tipici di Mitoraj: grandi frammenti di statue, in cui le parti mancanti sono le vere protagoniste, svettano sulla scena o giacciono come abbandonate. La mente corre ai versi di Shelley in Ozymandias, a quel mutilato ricordo di potere destinato a sparire tra la sabbia, nella consapevolezza di un'inevitabile fugacità; allo stesso modo, in Aida si consuma la drammatica accettazione di un amaro destino vittorioso sulla gloria di un popolo. Spogliati dell'aura eroica, i protagonisti si arrendono a una sconfitta che coinvolge la sfera personale quanto quella pubblica.

Recensione Opera Tosca Multipromo Opera Festival - il basso Stefano Rinaldi Milani Secondo la lettura del regista Andrea Cigni, la recitazione si sviluppa attraverso movimenti chiari ed essenziali che evidenziano la tensione drammatica; buie e lunari le situazioni individuali (un gran peccato rilevare problemi nei tempi di accensione e spegnimento luci, con personaggi in ombra in corrispondenza di zone vuote illuminate), solari quelle corali, anche grazie ai toni giallo-arancio dei costumi che richiamano il mondo egiziano. Su questi spicca il blu elettrico di Aida, una fantastica Dimitra Theodossiou, e l'aggressivo manto giallo di Amneris, Serena Pasqualini: convincenti nei rispettivi ruoli, restituiscono con passione e tecnica un'amorosa lotta fra titani. Voce potente e sicura in tutte le sfumature, il soprano greco esprime tutta la forza di quel sentimento che porta la protagonista al sacrifico estremo, mente il mezzosoprano risolve con agilità i complessi passaggi della partitura, centrando la volubilità del suo personaggio. Recensione Opera Tosca Multipromo Opera Festival - il mezzosoprano Serena Pasqualini Non convince l'interpretazione del tenore Ignacio Encinas, un Radamés poco disinvolto nei movimenti e a tratti incerto in volume e intonazione; bella prova per il basso Stefano Rinaldi Emiliani, Re solenne nei gesti e chiaro nel timbro, e il baritono Carmelo Corrado Caruso, abile nella rappresentazione dell'istintività etiope di Amonastro, in netto contrasto con la rigidità egiziana.

Recensione Opera Tosca Multipromo Opera Festival - Ancora la Theodossiou e il basso Carmelo Corrado Caruso Qualche problema di acustica complica gli equilibri tra i cantanti e l'Orchestra OperaFestival, diretta dal Mº Roberto Tolomelli: la buona performance viene penalizzata da una Marcia Trionfale deludente, traballante nell'intonazione delle chiarine (in sostituzione delle trombe). Pulita e ordinata l'esibizione del Coro Opera Festival, gradevoli e ironiche le coreografie di Vladimir Derevianko, eseguite dal corpo di ballo Maggio Danza.

Uno spettacolo coinvolgente e di forte impatto visivo, che di certo gli interni di un teatro saprebbero valorizzare, amplificando quell'armonia tra il grandioso genio verdiano e la malinconica maestosità dell'arte di Mitoraj.
 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Recensioni Teatri Opere Liriche
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 

Documenti Collegati

Articoli

  • » Recensione opera La Bohème di Puccini - Teatro dell'Opera di Livorno


    Domenica 21 giugno La Bohème di Giacomo Puccini ha visto debuttare la nuova cornice del Teatro dell'Opera di Livorno: l'auditorium Oleandro del Green Park Resort di Calambrone.
    Silvia Cosentino, 01/07/2009
  • » Recensione dell'opera Turandot di G. Puccini - Teatro Goldoni di Livorno


    15/05/09 - Venerdì 15 maggio il Teatro Goldoni di Livorno ha proposto Turandot, ultimo atto incompiuto della produzione pucciniana. Allestita dalla Fondazione Teatro dell'Opera di Roma in sinergia con molte altre città italiane, tra cui lo stesso capoluogo toscano, la messinscena coglie con efficacia e scorrevolezza questa summa di complessa modernità, proiettando il pubblico in una colorata e giocosa dimensione magica.
    Silvia Cosentino, 21/05/2009
  • » Recensione de Il Crepuscolo degli Dei di Wagner al Comunale di Firenze


    03/05/2009 - Ancora il geniale stile furero e la possente direzione di Zubin Metha per Götterdämmerung, epilogo della colossale tetralogia wagneriana Der Ring des Nibelungen: coprodotto dal Maggio Musicale Fiorentino con il Palau de les Arts Reina Sofìa di Valencia, questo nuovo Crepuscolo degli Dei si presenta in prima mondiale proprio nel capoluogo toscano, che ha vissuto tutte le fasi dell'allestimento.
    Silvia Cosentino, 10/05/2009
  • » Recensione opera Pagliacci di Leoncavallo - Maggio Musicale Fiorentino


    Nei giorni scorsi il Maggio Musicale Fiorentino ha proposto il capolavoro di Ruggero Leoncavallo I Pagliacci, nel celebre allestimento curato da Franco Zeffirelli.
    Silvia Cosentino, 28/02/2009
  • Recensione Opera «Lucia di Lammermoor» Teatro Maggio Fiorentino


    Dopo il successo di L'Elisir d'amore, il Maggio Musicale Fiorentino propone Lucia di Lammermoor, altro capolavoro di Gaetano Donizetti: dal 30 gennaio al 5 febbraio, il Teatro Comunale ospita la regia di Graham Vick, datata 1996 e ripresa da Marina Bianchi.


    Silvia Cosentino, 14/02/2009
  • Recensione Opera «Elisir d'amore» di Donizetti Teatro Maggio Fiorentino


    Il fortunato allestimento del Teatro dell'Opera di Roma, presentato al Maggio Musicale Fiorentino tra il 16 e il 23 dicembre, ne propone un'interessante e godibile versione con due differenti cast (qui rendiamo conto del secondo), tesa a sottolineare i caratteri tipici del genere "opera comica", in pressoché totale aderenza con la premessa citata.
    Silvia Cosentino, 11/01/2009
  • » Recensione Opera Manon Lescaut al Teatro del Giglio di Lucca


    Venerdì 21 novembre il Teatro del Giglio di Lucca ha proposto Manon Lescaut per la regia di Lutz Hochstraate: dopo Le Villi e La Rondine, si tratta del terzo appuntamento lirico di del 2008 di celebrazioni pucciniane.
    Silvia Cosentino, 07/01/2009
  • » Recensione Opera Siegfried di Wagner al Teatro Comunale di Firenze


    Mercoledì 26 novembre, al Teatro Comunale di Firenze, è andata in scena la terza replica di Siegfried di Richard Wagner: realizzato in coproduzione con Palau de les Arts Reina Sofìa di Valencia e curato dalla compagnia La Fura dels Baus, il nuovo allestimento vanta la regia di Carlus Padrissa e la direzione di Zubin Metha
    Silvia Cosentino, 07/01/2009
  • » Recensione de Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni


    L’AMBIGUA PASSIONE DI COMPARE TURIDDU

    Martedì 21 ottobre, il Maggio Musicale ha proposto la terza replica di Cavalleria Rusticana presso il Teatro Comunale di Firenze: il capolavoro di Pietro Mascagni è inserito nell’ambito di Recondita Armonia!, densa iniziativa che, dall’11 al 26 ottobre, prevede la messa in scena di tre opere e due balletti.

    Silvia Cosentino, 31/10/2008

Notizie

  • Giovani e promettenti nomi per Butterfly e Trovatore


    Ormai lanciata in produzioni liriche complete, l'associazione culturale O.M.E.G.A. (Orchestra Musica Europea e Gruppi Associati) presenterà due nuovi allestimenti di Madama Butterfly e Il Trovatore, rispettivamente il 6 luglio in Piazza S. Francesco a Figline Valdarno e il 15 luglio al Castello dell'Imperatore a Prato.
    Silvia Cosentino, 02/07/2009
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 12/9/16 20:17
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok